Sabaudia, il Comune cambia marcia all’avvocatura: stop alla difesa esclusiva, parte il sistema di rotazione

333
Il Comune di Sabaudia

E’ stato pubblicato ieri all’albo pretorio del Comune di Sabaudia un avviso per la formazione di un elenco di avvocati per il conferimento di incarichi legali da parte dell’amministrazione. La determinazione del Settore Avvocatura, a firma del responsabile Fabio Minotti, trova ragione nella scadenza della convenzione per la gestione del contenzioso stipulata con l’avvocato Roberto De Tilla, nominato con decreto del sindaco Maurizio Lucci il 12 luglio del 2013 per la durata del suo mandato elettorale. Con lo scioglimento del Consiglio comunale e il conseguente commissariamento dell’Ente, il Comune di Sabaudia si trova in questo momento “scoperto” in uno degli ambiti più delicati, atteso che le assistenze in corso restano valide fino al termine di ricorsi e giudizi. Ed ecco quindi l’avviso pubblico che rivoluziona la gestione del contenzioso fin qui portata avanti e che è costata all’ente in tre anni circa 400mila euro.

L’elenco da istituire servirà al Comune a scegliere di volta in volta il professionista cui affidare una causa. La gestione del contenzioso in questo modo – è questo l’obiettivo del Comune in questo momento amministrato dal commissario straordinario Antonio Luigi Quarto – sarà portata avanti secondo i principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, proporzionalità, pubblicità e trasparenza alla base del nuovo Codice dei contratti e degli appalti pubblici anche se, si precisa nella determina di Minotti, le disposizioni contenute nel decreto legislativo numero 50 del 18 aprile 2016 (nuovo Codice appunto) non si applicano alla concessioni dei servizi legali, cosiddetti “contratti esclusi”. In buona sostanza, quindi, il Comune ha inteso trovare una forma di gestione più economica e trasparente anche se non obbligato, come nel caso specifico.

Nell’avviso si precisano i requisiti che gli avvocati dovranno avere per l’accesso all’istituendo elenco. Il legale verrà quindi individuato, all’interno dell’elenco, secondo il criterio della rotazione, contemperato con il principio della continuità in caso di giudizi di impugnazione o connessi, e fatte inoltre salve decisioni derogative – con provvedimento motivato – in caso di esigenze particolari. Gli avvocati che intenderanno iscriversi nell’elenco del Comune di Sabaudia dovranno tenere bene a mente che l’ente cerca la certezza del quantum corrispettivo dovuto al legale incaricato sia per evitare la formazione di debiti fuori bilancio – che hanno pesato non poco sulla storia dell’ente soprattutto in materia di parcelle – sia per valutare il rapporto costi-benefici.

Qui la determina di istituzione dell’elenco di avvocati

Qui l’avviso pubblico

LE VOSTRE OPINIONI

commenti