Emergenza incendi: Pontina bloccata per ore, vasti incendi a Latina, Sabaudia e Minturno. Vigili del fuoco al lavoro

520
L'incendio di San Donato a Sabaudia

Prima giornata di emergenza sul fronte degli incendi estivi dal Sud di Roma fino al Sud Pontino. Il rogo più pericoloso si è verificato a Castel Romano, a ridosso della strada regionale Pontina, dove le fiamme hanno devastato le sterpaglie sui campi e lungo i margini della carreggiata con forti ripercussioni sul traffico. Le autorità hanno dovuto chiudere il tratto interessato dalle fiamme.

A Latina un rogo di sterpaglie ha interessato un tratto di via Faggiana, nei pressi dell’Icot, dove il fumo ha compromesso la viabilità. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco provenienti da Sezze e Fondi con un’autobotte da Latina. A Borgo Montello, invece, lungo strada del Bosco sono dovuti intervenire i pompieri della squadra 1 A per evitare che le fiamme raggiungessero un casolare vicinissimo al fronte del fuoco. Tra le sterpaglie bruciate, oltre a vari tipi di materiali sparsi ovunque, è spuntata una bombola di acetilene fatta raffreddare con molta prudenza.

Nella zona industriale di Borgo San Donato, nel territorio di Sabaudia, un vasto incendio di vegetazione sui campi ha lambito alcuni capannoni. L’intervento di spegnimento è stato affidato al pronto intervento dei vigili del fuoco di Terracina. Il rogo ha distrutto alcuni mezzi non più in uso.

A Minturno le fiamme hanno colpito la zona collinare boschiva di San Vito. Sul posto è prontamente intervenuta la squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Castelforte e per contenere le fiamme è stato necessario anche l’impiego di un elicottero. La situazione è tornata sotto controllo dopo quattro ore di duro lavoro.

Aggiornamento

IMG-20160718-WA0010

LE VOSTRE OPINIONI

commenti