Fondi, rapina e coltellate alla stazione: arrestati un uomo e una donna

386
Il capitano Margherita Anzini

E’ di due arresti e di una denuncia a piede libero il bilancio delle attività poste in essere dai carabinieri della Compagnia di Terracina diretta dal capitano Margherita Anzini. A Fondi i militari hanno consegnato alla giustizia i presunti responsabili di rapina e lesioni commesse in danno di un cittadino straniero e a Sperlonga l’autore di un furto.

A Fondi

Questa mattina i carabinieri della tenenza di Fondi hanno dato seguito ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di un uomo di 69 anni, E.P., e di una donna di 31 anni, N.S., entrambi del luogo. Il provvedimento del Gip è scaturito dalle indagini condotte dagli stessi militari a seguito di una rapina avvenuta nell’aprile di quest’anno presso lo scalo ferroviario di Fondi ai danni di un indiano di 21 anni, senza fissa dimora.

Il giovane era stato avvicinato da due malfattori – un uomo e una donna – a lui sconosciuti; l’uomo lo aveva attinto con un coltellino cagionandogli lesioni giudicate guaribili in 8 giorni. In particolare, i due dopo averlo avvicinato alla stazione ferroviaria lo avevano fatto salire a bordo della loro auto e condotto in una zona isolata poco lontana dal posto del prelevamento. Dopo di che lo avevano rapinato dei pochi soldi che aveva, ovvero 40 euro, ma non contenti del bottino lo avevano minacciato col coltello per ottenere altro denaro. Di fronte al suo rifiuto, poiché effettivamente privo di altri soldi, l’uomo gli ha sferrato tre coltellate (una all’addome, una al collo e una al gluteo) per poi darsi entrambi alla fuga. La vittima era stata poi soccorsa da passanti e trasportata dal 118 in ospedale. Il tempestivo intervento della tenenza aveva consentito di identificare subito la donna (conosciuta all’Arma locale) e, grazie anche a sottoposizione a fascicolo fotografico, il giovane indiano aveva riconosciuto il suo aggressore. I carabinieri al termine delle indagini avevano denunciato entrambi, già censurati, alla Procura della Repubblica. Dopo aver ricostruito perfettamente la dinamica dei fatti sono state richieste le due ordinanze di custodia cautelare in carcere per i responsabili della rapina e delle lesioni personali.

Il Pm e il Gip hanno pienamente concordato con la tesi investigativa della tenenza e questa mattina il Gip ha emesso le ordinanze eseguite. Il 69enne è stato ristretto nel carcere di Latina e la donna portata a Rebibbia.

A Sperlonga

I carabinieri della locale stazione, a conclusione di specifica attività investigativa, hanno identificato e denunciato in stato di libertà per il reato di furto un 26enne della provincia di Caserta. Il giovane, nel 2014 aveva asportato, mentre si trovava all’interno del parcheggio “Valle dei Corsari”  sito lungo la Flacca, la somma di 400 ad una giovane donna di Itri.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti