Aprilia, il depuratore non funziona: maxi sanzione per il gestore dell’impianto di Vallelata

197

Maxi sanzione per la ditta che gestisce il depuratore di Vallelata. La Polizia Locale di Aprilia ha ricevuto il responso rispetto alle analisi disposte sui campioni prelevati nel fosso Leschione, proprio nel punto in cui il corso attraversa il corso d’acqua. Lo sversamento di liquami scuri, rinvenuto all’interno delle acque del canale, sarebbero dovute ad un malfunzionamento dell’impianto, che ha finito per rilasciare sostanze altamente inquinati. Ora la ditta proprietaria del depuratore per le acque reflue a uso civile dovrà pagare una maxi sanzione, il cui importo non è stato ancora quantificato, da un minimo di 3mila a un massimo di 30mila euro. A motivare il sopralluogo e i prelievi effettuati dall’Arpa e dalla Polizia Locale, un esposto presentato dai cittadini del quartiere Poggio Valli a fine maggio, dopo aver notato i liquami scuri all’interno del canale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti