Sabaudia, le band emergenti in competizione al Live Music Contest at Work

353

Sta per partire la seconda edizione del “Live Music Contest al Work”, il concorso musicale per band emergenti della provincia di Latina che si svolgerà a Sabaudia, con la collaborazione del Gruppo Giovani di Cittadini al Lavoro. I giovani si attivano per promuovere eventi dedicati alla cultura, alla promozione del territorio e alle nuove generazioni.

Tre le date in programma: nella prima e seconda serata si sfideranno 8 gruppi in totale, dopodiché si otterranno i due vincitori che si contenderanno in titolo del “Live Music Contest at Work”; nell’ultima serata, il decreto dei vincitori. A giudicare i concorrenti ci sarà una giuria di musicisti ed esperti del settore, diversi in ogni serata. Nomi del panorama artistico locale, e non solo, che daranno il giusto lustro ad una manifestazione sempre più desiderosa di affermarsi nel novero delle kermesse che contano: Luana Petrucci, direttrice della banda di San Felice, Antonella Caiazzo, insegnante di canto, Andrea D’Ascia, insegnante di batteria, Marco Biniero, insegnante di chitarra, Massimo Pini, bassista, Fabrizio Giona redattore del settore cultura del Giornale di Latina, Roberta Bruno, insegnante di canto, Pino Pagliaroli, leader degli Easy Skanker e Giovanni Teodosio, chitarrista e titolare di Musichrome.

“Vogliamo dare risalto alle numerose band che sono presenti nella nostra zona – commentano gli organizzatori – cercando di dare loro la possibilità di farsi conoscere da un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo. Di talenti l’Agro Pontino ne è pieno, ma non sempre questi vengono valorizzati come dovrebbero”. Di qui l’invito ai giovani di impegnarsi a livello locale in progetti strutturali a lungo termine ma concreti, progetti che possano aiutare le nuove generazioni, in tutti i contesti di vita. “Noi vogliamo una politica che guardi alle nuove leve, lasciando loro lo spazio che meritano. E questo evento dedicato alle band emergenti vuole servire a spronare tutti in questo senso, ma prima ancora incentivare i giovani a coltivare le loro doti artistiche e tutte le passioni che hanno”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti