Latina, finanziamento regionale per lo sviluppo del litorale. Il Pd presenta la mozione

103

Il capogruppo del Pd Enrico Forte ha presentato al sindaco di Latina Damiano Coletta e al presidente del Consiglio comunale Olivier Tassi una mozione, sottoscritta anche da Matteo Coluzzi, Nicolatta Zuliani e Massimiliano Carnevale, per sollecitare la giunta ad attivarsi per accedere ai finanziamenti regionali del “Piano degli interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale” per il triennio 2016/2018 finalizzato al miglioramento dei contesti ambientali costieri dei comuni del litorale laziale. I progetti, per i quali sono disponibili 8 milioni di euro, devono essere presentati entro il 15 settembre prossimo.

Nella mozione si spiega che i progetti finanziabili riguardano anche la realizzazione di percorsi ciclabili e pedonali ma anche la realizzazione e alla riqualificazione dell’arredo urbano e delle aree verdi pubbliche. ”Gli interventi ammissibili – si legge nella mozione – devono puntare alla salvaguardia e al miglioramento  della qualità dei centri abitati costieri con operazioni specifiche indirizzate alla valorizzazione degli spazi collettivi, all’innalzamento del livello della qualità della vita dei residenti, dell’accessibilità e fruibilità dei luoghi e dell’attrattività turistica attraverso il recupero e la valorizzazione delle aree prospicienti la costa, anche mediante la realizzazione di percorsi ciclabili e pedonali, parcheggi, miglioramento della qualità degli arenili, delle strutture e dei servizi rivolti all’utenza pubblica con priorità agli interventi volti per agevolare l’accessibilità e fruibilità delle spiagge anche alle persone diversamente abili”.

I consiglieri dem, quindi, sottolineano che Latina potrebbe beneficiare di questa opportunità finanziaria per riqualificare e rilanciare economicamente il proprio lungomare. La richiesta è quella di impegnare il sindaco e la giunta a “portare all’esame del Consiglio comunale i progetti e gli interventi che si intendono presentare alla Regione Lazio per accedere al Piano ai sensi dell’Articolo 38 del vigente Regolamento Comunale”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti