Cisterna Film Festival, ecco i film finalisti della seconda edizione

172

Il lungo lavoro di selezione dei cortometraggi inviati per partecipare alla seconda edizione del Cisterna Film Festival – Festival Internazionale del Cortometraggio è giunto al termine. L’evento organizzato dall’Associazione Culturale MOBilitazioni Artistiche e con la direzione artistica di Cristian Scardigno si terrà nei giorni 19, 20 e 21 agosto, all’interno dello storico Palazzo Caetani di Cisterna di Latina, nel quale si svolgeranno le proiezioni dei corti selezionati dalla direzione e la premiazione dei vincitori.

21 i film in concorso, 6 quelli partecipanti nella categoria non competitiva Videoarte e altri 6, invece, i cortometraggi destinati alla Next Generation (Sezione ragazzi), novità assoluta di questa nuova edizione, che vedrà coinvolti giovanissimi spettatori nel ruolo di giurati. Numerose anteprime italiane ed europee tra i titoli selezionati, e tante piacevoli sorprese tra cui anche film provenienti dai festival di Cannes, Toronto, Tribeca e dal Sundance, oltre a finalisti ai David di Donatello e ai Nastri d’argento e anche un candidato agli ultimi premi Oscar.

Il Cisterna Film Festival ha visto, in soli due anni di vita, un’enorme crescita grazie all’interessamento del pubblico e degli aspiranti partecipanti, e nondimeno dei privati, disposti ad investire nella cultura e nello spettacolo, e degli enti pubblici. Quest’anno, in particolar modo, il festival vanta, oltre a numerosi sponsor, anche il patrocinio della Regione Lazio.

Il numero di cortometraggi inviati al vaglio della direzione è stato considerevole e in netta crescita rispetto al passato: circa 4200 film da 124 Paesi del mondo. Nella sezione dei film in concorso, una giuria di professionisti del settore cinematografico sarà chiamata a votare il Miglior cortometraggio in concorso, mentre un secondo vincitore sarà scelto direttamente dal pubblico. A breve saranno disponibili maggiori informazioni riguardo attività ed eventi collaterali in fase di definizione, mentre è già stato stilato il programma completo delle proiezioni.

Ecco i nomi dei finalisti:

IN CONCORSO

– Aniconismo (Italia, 15’) di Enrico Iannaccone
– Bellissima (Italia, 10’) di Alessandro Capitani
– Christian (Italia, 12’) di Roberto “Saku” Cinardi
– Cretinos (Spagna, 15’) di Eduardo Moyano
– Hada (Spagna, 9’) di Tony Morales
– Hasti (Iran, 10’) di Kamal Parnak
– Helena (Italia, 18’) di Nicola Sorcinelli
– Jessica – California, Usa (Usa, 16’) di Rafael Moraes
– Lost village (Spagna, 15’) di Giorgi Todria
– La mére à boire (Francia, 12’) di Laurence Côte
– My enemy, my brother (Canada, 17’) di Ann Shin
– Non senza di me (Italia, 14’) di Brando De Sica
– La nuit, tous les chats sont roses (Francia, 19’) di Guillaume Renusson
– Quiet Mujo (Svizzera, 11’) di Ursula Meyer
– Sali (Turchia, 12’) di Demirel Ziya
– Second Skin (Regno Unito, 20’) di Charlie Manton
– They will all die in space (Spagna, 14’) di Javier Chillon
– Una vez (Spagna, 13’) di Maria Guerra, Sonia Madrid
– Void (Danimarca, Finlandia, 17’) di Milad Alami, Aygul Bakanova
– We can’t live without cosmos (Russia, 15’) di Konstantin Bronzit
– Whale Valley (Danimarca, Islanda, 15’) di Gudmundur Arnar

VIDEO-ARTE

– Abismo (Canada, 8’) di Pablo Diconca
– Improvisation on munching fusion (Iran, 3’) di Majid Shahbazi
– L’&Elig;il du Cyclone (Francia, Giappone, 5’) di Masanobu Hiraoka
– Resilient Mist (Italia, 3’) di Eduardo Herrera
– Rhizophora (Germania, 16’) di Julia Metzger-Traber, Davide De Lillis
– Tottori (Italia, 6’) di Luca Ferri

NEXT GENERATION

– All there is (Olanda, 7’) di Jeroen Mourmans
– An adventure of fear (Spagna, 10’) di Cristina Vilches
– Diyariyek (Turchia, 9’) di Muhammed Seyyid Yildiz
– Drop (Israele, 10’) di Yotam Knispel
– O+AB- (Iran, 4’) di Reza Hadiani
– Sval&Bard – 10 rules to survive in the Arctic (Norvegia, 18’) di Daniele Di Domenico, Marco Falatti, Giacomo Agnetti, Gianluca Lo Presti

LE VOSTRE OPINIONI

commenti