Il Comune di Terracina pronto ad uscire dalla XXII Comunità Montana, la proposta del sindaco arriva in commissione

163
Nicola Procaccini

Il Consiglio comunale di Terracina esaminerà presto la proposta deliberativa per l’esclusione dell’ente municipale dalla XXII Comunità Montana. L’iniziativa, voluta dal primo cittadino Nicola Procaccini e già palesata nel suo programma di governo, sarà vagliata domani, 2 agosto, in sede di commissione Affari istituzionali, convocata alle 16.30. “Il Comune di Terracina – spiega il sindaco – paga all’ente montano 80mila euro all’anno per avere una ricaduta sul territorio nettamente inferiore poiché la Comunità Montana preferisce investire in altri comuni in cui è più forte la connotazione collinare. I soldi che saranno risparmiati, quindi 80mila euro all’anno, saranno destinati per interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle nostre strade collinari, come quelle che portano a San Silviano e a Campo Soriano”. La commissione, presieduta da Stefano Alla, esprimerà quindi il proprio parere, dopodiché l’uscita del Comune dalla Comunità Montana sarà votata in Consiglio.

Intanto, la prossima assise civica è stata indetta per il 4 agosto alle 10 con due punti all’ordine del giorno: in seduta ordinaria la ratifica della variazione del bilancio di previsione 2016/2018 della gestione commissariale e l’assestamento generale del bilancio 2016/2018 per la salvaguardia degli equilibri di bilancio; in seduta straordinaria l’esclusione del Comune di Terracina dalla XXII Comunità Montana ai sensi dell’articolo 27, comma 5, del Decreto Legislativo 267/2000, ed in conformità all’articolo 2, lettera d) numero 2 della Legge Regionale 9 del 22 giugno 1999.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti