Latina, il Ppe annullato salva lo stadio Francioni: la giunta Coletta chiede il dissequestro

501

La giunta comunale di Latina è intenzionata a procedere al completamento della tribuna dello stadio comunale Francioni all’esito del ripristino dell’originaria destinazione urbanistica dell’area, ottenuto con l’annullamento del piano Particolareggiato del quartiere Prampolini (R3). Annullamento per nulla scalfito dal Tar che, con ordinanza del 14 luglio scorso, ha rigettato l’istanza cautelare di sospensione della delibera commissariale con la quale era stato annullato il Ppe.

E’ stata pubblicata oggi all’albo pretorio del Comune di Latina la delibera della giunta con la quale l’amministrazione comunale incarica l’avvocato Cinzia Mentullo, dell’ufficio legale dell’ente, per chiedere il dissequestro delle aree interessate ai lavori di realizzazione della gradinata est, interessate da misura cautelare eseguita dai carabinieri nell’ambito del procedimento penale avviato dal sostituto procuratore Giuseppe Miliano.

La riapertura sperata del cantiere consentirà la ripresa dei lavori in vista del prossimo campionato di calcio. E’ interesse del Comune di Latina – si legge nell’atto di giunta – procedere al completamento della tribuna dello stadio Francioni i cui lavori sono stati già affidati alle società Massicci srl e Ceta spa con le quali sono in corso rapporti contrattuali.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti