Tpl a M.S.Biagio e Lenola, a piedi gli autisti senza stipendio. Viaggi Papa sostituisce i lavoratori

159

Ci risiamo, sulle colline pontine il trasporto pubblico locale è al palo. La ditta che gestisce il servizio per i comuni di Monte San Biagio e Lenola ma anche per il comune ciociaro di Vallecorsa, la Viaggi Papa, non rispetta gli accordi e il ritardo del pagamento degli stipendi è diventata una consuetudine. Parola di Gianfranco Cartisano, segretario provinciale della Uiltucs pontina, che ieri ha guidato un’assemblea dei dipendenti tenuta sulla pubblica via di Monte San Biagio dove sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione. “Il titolare della ditta – commenta – ha preferito sostituire i lavoratori che hanno incrociato le braccia anziché raggiungerli in assemblea per un confronto diretto, nonostante i nostri solleciti e quello del maresciallo dei carabinieri, che ringraziamo”.

La Uiltucs da tempo segue i dipendenti della Viaggi Papa, cercando di sensibilizzare anche gli utenti del servizio perché il problema non riguarda solo le maestranze ma anche la loro sicurezza: i mezzi per il trasporto pubblico locale – sottolinea Cartisano – cadono a pezzi, sono dei “reperti archeologici”. E’ per questa ragione che l’assemblea si è tenuta in via Littoria a Monte San Biagio, per spiegare alla gente che cosa è diventato il servizio di trasporto pubblico locale sui comuni collinari di questa parte della provincia che si affaccia in Ciociaria.

Al termine dell’assemblea, il sindacato ha scritto al rappresentante legale della ditta “Viaggi Papa” e ai sindaci di Monte San Biagio Lenola e Vallecorsa, Federico Carnevale, Andrea Antogiovanni e Michele Antoniani, denunciando ancora una volta il mancato pagamento delle retribuzioni e delle altre spettanze dovute da diversi mesi ai lavoratori dipendenti e la fatiscenza dei mezzi sui quali sono costretti ad espletare il loro lavoro. Il sindacato, infine, comunica che qualora non venissero immediatamente regolarizzate le mensilità arretrate il servizio di trasporto sarà bloccato a far data dall’inizio del nuovo anno scolastico.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti