Terracina, il Comune partecipa al concorso fotografico “Wiki loves monuments”

129

Le bellezze monumentali, artistiche ed ambientali del territorio di Terracina saranno presenti al concorso fotografico “Wiki loves monuments Italia 2016”. L’amministrazione comunale, infatti, ha aderito all’iniziativa che si svolge dall’1 al 30 settembre, allo scopo di promuovere il patrimonio artistico di Terracina e la conoscenza dei beni culturali presenti.

“Con l’adesione al “Wiki loves monuments Italia 2016” da oggi il Comune ha un mezzo in più per lo sviluppo del suo rilevante patrimonio storico e culturale – spiegano i promotori dell’iniziava – nello specifico si tratta di un concorso fotografico internazionale, che coinvolge i cittadini di tutto il mondo allo scopo di documentare il patrimonio culturale sul web e aumentare la consapevolezza della necessità di tutela dei monumenti, delle aree archeologiche e ambientali preservandone la memoria”.

Una vetrina online

Il concorso rappresenta una vetrina delle bellezze culturali e monumentali presenti in Italia e non solo, che nella passata edizione ha visto la partecipazione di 15 nazioni con oltre 170mila fotografie realizzate.

I monumenti da fotografare, secondo l’elenco predisposto dall’amministrazione comunale sono: Torre Frumentaria (esterno), Casa – torre De Acso (esterno), chiesa e Convento di San Domenico, Castello Frangipane (esterno), Chiesa dell’Annunziata, Monte sant’Angelo (veduta d’insieme), Palazzo della Bonifica e Braschi, Pisco Montano (veduta panoramica), piazza della Repubblica, Mazzini e il parco del Montuno. In fondo alla lista ci sono due esempi di straordinaria bellezza artistica e monumentale: il Tempio di Giove Anxur e la Cattedrale di San Cesareo.

La delibera comunale

La stessa amministrazione comunale, attraverso la delibera, autorizza la pubblicazione su Wikimedia e siti correlati l’elenco dei monumenti fotografabili, concedendo l’immagine in uso, come un qualsiasi “Open Data” con licenza libera Creative Commons nella versione denominata CC-O, e l’inserimento del nome del Comune di Terracina tra le istituzioni che sostengono “Wiki loves monuments Italia”. L’adesione all’iniziativa, che si svolgerà dall’1 al 30 settembre prossimo, con foto scattate anche in altri periodi, non comporta impegno di spesa per l’Ente comunale.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti