Estate più sicura con i carabinieri, giro di vite in tutta la provincia di Latina. Tolleranza zero per guida col telefonino

310

Estate più sicura con l’Arma dei carabinieri. Continuano a Latina e in provincia i controlli straordinari disposti dal colonnello Eduardo Calvi, comandante provinciale dei carabinieri, nell’ambito della pianificazione delle misure di vigilanza e sicurezza per la stagione estiva impartita dal prefetto di Latina Pierluigi Faloni.

Il dispositivo capillare messo in campo con i militari delle diverse Compagnie del territorio e dell’8° Reggimento Carabinieri del Lazio, ha visto proiettati in tutta la provincia pontina decine di pattuglie (auto e moto) che hanno offerto un ulteriore “punto di contatto” con il cittadino, al fine di incrementare anche la percezione di sicurezza.

Durante l’arco notturno tra il 5 ed il 6 agosto 2016 sono stati eseguiti 28 servizi di pattugliamento e controllo del territorio, allo scopo di prevenire ogni illegalità e, in particolare, di contrastare la microcriminalità, i reati contro il patrimonio, lo spaccio di sostanze stupefacenti, reati contro la persona e guida sotto l’effetto di alcool/stupefacenti nonché guida con l’uso del telefonino, nonché la vigilanza dei luoghi di aggregazione giovanile e di maggiore richiamo turistico. Di seguito i principali interventi.

A Latina, presso il centro commerciale “Latina Fiori” i carabinieri dell’aliquota radiomobile della locale Compagnia, hanno deferito in stato di libertà due persone, un 42enne ed un 31enne, entrambi di nazionalità cilena, che si erano introdotti nel negozio di abbigliamento “Oviesse” con la loro figlioletta di 5 anni, e dopo aver danneggiato e rimosso le placche antitaccheggio, avevano occultato all’interno di una borsa alcuni capi abbigliamento per un valore complessivo di 200 euro. L’intervento tempestivo dei militari ha consentito di evitare che i malfattori portassero a segno il furto.

A Sabaudia, i carabinieri della locale stazione, hanno eseguito un ordine di applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla propria casa familiare, emesso dal Tribunale di latina, nei confronti di R.F., 32enne, che si era reso responsabile di maltrattamenti in famiglia nei  confronti della compagna.

A Ponza i Carabinieri della locale motovedetta, in collaborazione con personale della Capitaneria di porto, hanno provveduto al controllo di alcune persone titolari di società balneari con licenza di noleggio di ombrelloni/lettini e natanti. Ai predetti sono state contestate sanzioni amministrative per alcune migliaia di euro perché sorpresi a posizionare abusivamente ombrelloni e lettini sul suolo del demanio pubblico.

A Gaeta i militari della tenenza hanno assicurato alla giustizia un 48enne di Napoli sorpreso a masturbarsi alla presenza di bambini nei pressi della spiaggia Arenauta (qui l’approfondimento).

 I dati complessivi dei servizi svolti sono di seguito evidenziati:

“tolleranza zero dei carabinieri su guida con uso del telefonino  e guida in stato di ebbrezza alcoolica   o sotto effetto di stupefacenti”

  • sottoposti a controllo:
  • 600 persone;
  • 450 automezzi;
  • segnalati all’Autorità prefettizia per art.75 D.P.R. 309/90, nr.5 persone, trovate in possesso complessivamente di 10 gr. di stupefacenti tipo marijuana; 
  • effettuati 22 controlli con precursori etilometrici;
  • sequestro amministrativo di nr.5 veicoli;
  • contestate nr.5 sanzioni amministrative per violazioni ordinanza comunale anti-prostituzione;
  • elevate 321 contravvenzioni al C.d.S. di cui 27 per guida con l’uso di apparecchi telefonici e 43 per guida in stato di ebbrezza alcolica e/o stupefacenti ;
  • ritirate nr.7 carte di circolazione e nr. 9 patenti di guida;
  • effettuate 18 perquisizioni domiciliari e personali, nonché controlli a persone sottoposte ad arresti domiciliari.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti