Un Paponi da restare incantati, il Latina passa in Coppa Italia

385

Il Latina stringe i denti, soffre, si affida ad un superlativo Pinsoglio e conduce in porto una vittoria di misura sul Matera che consente il passaggio del turno in Coppa Italia. Si giocherà il 13 agosto a Novara, subito dopo la prestigiosa amichevole con la Roma. Tutto questo grazie ad una rovesciata di Paponi, capace di battere Alastra con una botta in acrobazia da mandare in delirio il Francioni.

 

PRIMO TEMPO

Nelle battute iniziali il Matera si mostra intraprendente con il solito, aggressivo 3-4-3 di Auteri. Il Latina, rimaneggiatissimo, è bravo a limitare i danni e a colpire al primo sussulto: è il 18’, dopo un tentativo di Mariga dal limite il pallone, ribattuto da un difensore, si impenna in piena area e viene raccolto sulla linea del fuorigioco da Paponi, strepitoso nel catturarlo in acrobazia e nell’indirizzarlo in rovesciata verso l’incrocio. Nei minuti successivi l’undici di Auteri prova a reagire ma è ancora il Latina a graffiare con un diagonale rasoterra di Bruscagin, finito al lato nonostante la posizione ravvicinata. Ancora Paponi, allo scoccare della mezzora, impegna Alastra con un fendente dal limite, potente ma centrale. Dieci minuti dopo opportunità per Carretta, incuneatosi in area ma incapace di inquadrare lo specchio con un sinistro in corsa. La frazione si chiude con una punizione di Strambelli dalla lunga distanza, spentasi di poco oltre la traversa.

pinsoglio para

SECONDO TEMPO

I limiti atletici del rimaneggiato Latina emergono tutti nella ripresa, con il Matera pericoloso già in avvio grazie ad un tiro di Armellino. All’8’ un destro di Di Lorenzo viene parato in tuffo da Pinsoglio, che si ripete al 24’ su un contropiede di Carretta, bravo a saltare Dellafiore con un dribbling secco in piena area. Subito dopo l’estremo pontino si supera su un rasoterra di Infantino e si ripete al 31’ su punizione di Strambelli. Al 34 ancora Pinsoglio salva su tiro dalla distanza di Armellino. E’ l’ultimo vero sussulto, visto che il passaggio alla difesa a 4 permette ai nerazzurri di salvare il vantaggio. Chiude la lista delle emozioni un tiro di Schiattarella a porta sguarnita, dopo un’uscita maldestra di Alastra.

 

LATINA-MATERA 1-0

 

Latina: Pinsoglio,  Esposito, Dellafiore, Garcia Tena, Bruscagin, Rocca (25’ st Schiattarella), De Vitis (31’ st Moretti), Mariga (15’ st Rolando), Scaglia, Corvia, Paponi A disp.: Tonti, Mazzoleni, Celli, Regoli, Shahinas, Maciucca. All.: Vivarini

 

Matera: Alastra, Ingrosso, Mattera, Piccinni (33’ st Meola), Di Lorenzo, De Rose, Papini, Casoli, Strambelli (37’ st Sartore), Infantino, Carretta. A disp.: Bifulco, Scognamillo, De Franco, D’Egidio, Taccogna, Dellino, Armellino. All.: Auteri

 

Arbitro: Baroni di Firenze Assistenti: Cangiano di Napoli e Colarossi di Roma 2 Quarto uomo: Viotti di Tivoli

 

Marcatori: 19’ Paponi

 

Ammoniti: Paponi, Dellafiore, Strambelli, Corvia, Papini

 

Spettatori paganti: 1705 per un incasso di 24906 euro

LE VOSTRE OPINIONI

commenti