Formia, parte la XII edizione del Festival dei Teatri d’Arte Mediterranei

195

Si avvicina la XII Edizione del Festival dei Teatri D’Arte Mediterranei promosso dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto delle Officine culturali della Regione Lazio, del riconoscimento del Ministero per i beni e le attività culturali in collaborazione con il Comune di Formia ed il patrocinio dell’Ente Parco Riviera di Ulisse.

Dal 19 al 21 Agosto a Formia tre giorni di eventi, visite guidate, laboratori, concerti, spettacoli, incontri con presenze nazionali ed internazionali dedicati, quest’anno, a Giulio Regeni e Mario Piccolino. Il meraviglioso patrimonio paesaggistico ed archeologico del Parco di Gianola, il polmone verde del Parco De Curtis, luoghi simbolo della città come l’Ex discoteca Seven UP, bene sottratto alla Camorra, l’Ex Clinica Cumano dove Gramsci dal 1933 al 1935 terminò i suoi Quaderni e l’ex Lavatoio di Mola, la storica sala del collettivo Bertolt Brecht faranno da sfondo ai numerosi eventi in programma.

Sono aperte le iscrizioni per i due laboratori formativi presso il Teatro Bertolt Brecht: ogni mattina dalle 9:30 alle 12:30 il work shop di Physical Theater “Fare l’Impossibile – Aprire il Corpo dell’Attore all’Ascolto, all’Azione” a cura di Mauro Sacchi, promosso in collaborazione con la compagnia Imprevisti e Probabilità; ogni pomeriggio dalle 15:00 alle 16:30 il laboratorio di trampoli “Giganti si diventa” a cura di Pompeo Perrone.

Il workshop mattutino punta a rinforzare e aprire la muscolatura, permettendo più movimento, più possibilità espressive, più ascolto. Si allenerà il corpo a essere più forte, a provare cose e posizioni che sembrano impossibili cercando di raggiungere i propri limiti, aprendo sé stessi verso le proprie emozioni e quelle degli altri. Mauro Sacchi, interprete, insegnante, coreografo, studioso e scrittore, è specializzato nella teoria e nella pratica dell’improvvisazione, teatro fisico, contact improvisation, coreografia, danza e performance per il video con numerose esperienze in Italia e all’estero (contributo 30 euro totali).

Nel pomeriggio il tradizionale laboratorio sull’utilizzo pratico dei trampoli per guardare la realtà da un altro punto di vista, per imparare una delle tecniche fondamentali del teatro di strada di cui il Teatro Bertolt Brecht è un’eccellenza (contributo 20 euro totali).

Sono aperte le prenotazioni anche per le visite guidate in programma ogni mattina alle ore 8:00 presso il parco di Gianola a cura della guida ambientalista Giancarlo Pagliaroli. Un’immersione alla luce del primo sole tra le bellezze e l’incanto dei sentirti del Parco, dei ruderi della villa di Mamurra, della cisterna maggiore, della grotta delle Janare, del tempio di Giano (contributo 5 euro).

Tutto il programma delle letture, degli spettacoli e dei concerti ad ingresso libero è consultabile sul sito: www.teatrobertoltbrecht.it

LE VOSTRE OPINIONI

commenti