Latina, emergenza immigrazione. CasaPound: Comune e istituzioni blaterano di accoglienza mentre la situazione in città è precipitata

319
Non tarda ad arrivare il comunicato di CasaPound Latina in merito alla questione legata al forte incremento di immigrati in città delle ultime settimane. Attraverso il responsabile Marco Savastano il movimento fa sapere quanto segue: “La situazione è divenuta insostenibile, la città è preda di immigrati sbandati che bivaccano in città, soprattutto nelle zone della stazione, del mercato settimanale, ospedale, via don Morosini e a macchia di leopardo nei piccoli centri intorno a Latina. Nonostante le nostre continue richieste, già da mesi, di avere da parte del commissario prima e dal sindaco ora un’anagrafe con i nomi e la situazione giuridica degli stranieri sul territorio comunale, le istituzioni hanno pensato ad altro e continuano a girare la testa dall’altra parte. Il Pd comunale nel frattempo lancia proposte schizofreniche paventando un impiego delle “risorse” per piccoli lavori pubblici dando l’ennesimo schiaffo ai disoccupati latinensi.” “Comune e istituzioni blaterano di accoglienza – conclude Savastano – ma la città è al collasso, allarmata anche dalle indagini della magistratura che hanno dimostrato un collegamento tra immigrazione e terrorismo internazionale, la soglia della sicurezza percepita si è abbassata notevolmente in una Latina, già gravata da molti problemi strutturali, l’annuncio dell’arrivo di un altro centinaio di supposti profughi aumenta la tensione”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti