Servizio idrico a Ponza, tutti gli impegni di Acqualatina in un incontro col sindaco

336

Acqualatina relaziona sull’incontro avvenuto lo scorso 4 agosto con il Comune. Il vetrice tra le due delegazioni, che si sono riunite nel palazzo municipale dell’isola, si è incentrato sulla presentazione dello stato dell’arte della gestione del Servizio Idrico Integrato di Ponza.

“Punti focali del tavolo tecnico – si legge in un comunicato stampa – sono stati i servizi all’utenza, la fornitura idrica e gli investimenti previsti, in primis il potenziamento del sistema depurativo. Sul servizio all’utenza, il Sindaco ha chiesto e ottenuto il maggior impegno possibile da parte del gestore al fine di garantire continuità e qualità del servizio, specie nel periodo estivo, particolarmente critico per l’isola”.

INFORMATIVA ALLA CITTADINANZA E BOLLETTAZIONE. Il gestore ha reso noto che nei prossimi giorni arriverà a tutti gli utenti un’informativa con le principali questioni contrattuali, informativa che precede di qualche settimana l’arrivo della bolletta vera e propria. In tal modo gli utenti riceveranno un quadro completo della nuova gestione, nonché i moduli che permetteranno di modificare i propri dati contrattuali, se errati, o richiedere le agevolazioni tariffarie previste per le utenze in stato di difficoltà. La bolletta di prossima emissione, che coprirà circa un anno di consumi, arriverà agli utenti già rateizzata, per agevolarne il pagamento.

“In questo ambito – si legge ancora sulla nota – , il Sindaco ha sottolineato la necessità di grande chiarezza e trasparenza nei confronti degli utenti e ha ribadito l’importanza di approfondire alcuni temi a favore della cittadinanza, in particolare attraverso una stretta collaborazione con i servizi sociali, per le utenze che hanno diritto ad agevolazioni in bolletta. Si è passato, poi, a trattare i temi più tecnici del servizio, a partire da una panoramica di quanto fatto ad un anno dalla presa in gestione”.

FORNITURA IDRICA Tra i primi impegni assunti dal gestore, l’approvvigionamento idrico, che oggi avviene ancora tramite navi cisterna, ma non più solo dal porto di Napoli. Acqualatina, dopo la presa in gestione, si è messa immediatamente all’opera per efficientare il servizio di trasporto, facendo partire le navi cisterna principalmente dal porto di Gaeta, anche grazie al potenziamento della rete a servizio di Formia e Gaeta, con un importante risparmio in termini di costi di gestione e lasciando quelle provenienti da Napoli unicamente in supporto.

DISSALATORI Ma tutto ciò ha carattere temporaneo, infatti, a partire da giugno 2018, gli utenti di Ponza potranno usufruire di un rifornimento idrico indipendente tramite la realizzazione di un sistema di dissalazione in grado di rendere totalmente autonoma l’isola dall’approvviggionamento esterno, per la prima volta nella loro storia.

“È prevista – si legge nella comunicazione di Acqualatina – l’installazione di un dissalatore mobile temporaneo (detto “Skid”) in località Cala dell’Acqua (ex cava di bentonite), nella zona nord dell’isola. Tale impianto resterà in uso sino al momento in cui verrà attivato l’impianto di dissalazione definitivo. Attualmente il progetto del dissalatore mobile è in fase di approvazione, la Conferenza dei Servizi che chiuderà l’iter, indetta dall’ente d’ambito dell’Ato 4, è prevista entro la prima decade di settembre. La delegazione di Acqualatina ha affrontato poi la questione degli interventi previsti per la prima e la seconda fase della presa in gestione”.

PUNTO ACQUA e PAGINA WEB Dopo una prima fase di censimento e ricognizione di utenze ed impianti, siamo ora nel pieno della fase operativa. A questo proposito, è stata annunciata l’apertura del Punto Acqua, a partire da lunedì prossimo 08/08. Per questa prima fase, sarà localizzato in una sede provvisoria, presso i locali di via Roma snc, presso i Vigili Urbani; il locale definitivo verrà allestito presso il Cernobio e i lavori inizieranno a settembre.

Tale ufficio, fortemente voluto dal Comune e dal Gestore, garantirà un punto di riferimento in loco, anziché obbligare gli utenti a recarsi presso lo sportello territoriale più vicino, situato a Formia.

A disposizione degli utenti è stata pubblicata anche una pagina dedicata sul sito web di Acqualatina (www.acqualatina.it). Gli utenti potranno così trovare direttamente online molte risposte alle domande più frequenti e ai dubbi relativi alla gestione del servizio idrico integrato e modulistica varia.

INVESTIMENTI Sempre per quanto attiene agli impegni previsti per il primo anno, sono stati ad oggi investiti circa 325 mila euro per le manutenzioni ordinarie, per i lavori al dissalatore nei pressi della località “Cala dell’Acqua” e il riassesto della rete idrica.

Successivamente, il Gestore ha illustrato il Piano degli investimenti presentato alla STO, che prevede, dal 2015 al 2032, un investimento totale superiore a 18 milioni di euro, di cui 8 milioni previsti entro il 2019.

DEPURAZIONE Il Sindaco Vigorelli ha posto, nel prosieguo, particolare attenzione all’iter previsto per gli impianti di depurazione situati nelle località di “Giancos” e di “Le Forna”.

Il potenziamento del sistema depurativo è ovviamente un punto di particolare interesse per l’isola per il notevole impatto ambientale e quindi sociale e turistico.

Il team di Acqualatina ha esposto i lavori in corso di attuazione e quelli previsti.

Il gestore ha confermato il piano dei lavori previsto ad inizio gestione, ed ha illustrato le attività che comprenderanno l’utilizzo di tecnologie avanzate, in particolare la tecnologia MBR (Membrane Bio Reactor) che permette il mantenimento di concentrazioni dei fanghi notevolmente superiori ai valori possibili nei sistemi tradizionali, accrescendo la capacità depurativa del sistema a fronte di un notevole risparmio energetico. Ciò permetterà, di fatto di moltiplicare le capacità dell’intero sistema depurativo dell’isola.

L’intero sistema di approvvigionamento e depurazione verrà potenziato anche grazie ai lavori di ammodernamento dei sistemi elettrici, che permetteranno di ottenere il rilascio delle dichiarazioni di conformità e rispondenza, come da obblighi di legge, sugli impianti installati presso i siti in gestione e grazie ai lavori di installazione delle periferiche per il telecontrollo presso i punti di consegna e i serbatoi idrici a servizio dell’isola.

Continua la sinergia tra Amministrazione comunale e gestore, a favore degli utenti e del territorio.

Il punto acqua di Ponza
Il punto acqua di Ponza

LE VOSTRE OPINIONI

commenti