Formia, Enrico Rava live all’anfiteatro di Caposele

250

Un imperdibile appuntamento per gli amanti della buona musica è per domenica 14 agosto. Alle 21:30 sul palco dell’area archeologica di Caposele salirà il celebre trombettista Enrico Rava, protagonista dell’ultimo concerto dell’edizione 2016 del “Jazzflirt Festival”. L’evento è prodotto dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione “Jazzflirt-Musica & Altri Amori”. L’icona del jazz made in Italy suonerà con una nuova formazione, il “Rava New Quartet”, di cui fanno parte anche tre giovanissimi talenti: Francesco Diodati alla chitarra; Gabriele Evangelista al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria. Con questa formazione e con il contributo di Gianluca Putrella, nel settembre 2015 è uscito “Wild Dance”, album targato ECM, che ha riscosso un notevole successo di pubblico e critica, tanto da meritare il titolo di “miglior gruppo del 2015″ tributato dai lettori della rivista “Musica Jazz”.

Nato nel 1939 a Trieste, agli esordi della sua lunga carriera Enrico Rava si ispira a figure carismatiche della scena jazz internazionale come Chet Baker e Miles Davis. Si è poi avvicinato all’avanguardia, suonando con musicisti del calibro di Gato Barbieri, Don Cherry, Mal Waldron e Steve Lacy. Trasferitosi a New York per una decina d’anni, ha collaborato con altri sperimentatori come Roswell Rudd, Marion Brown, Cecil Taylor e Carla Bley. E’ nato così lo stile personalissimo e inimitabile che gli ha consentito di raccogliere frutti eccellenti sia nel campo del jazz di ricerca che nel solco della tradizione. Negli ultimi anni Rava ha virato su toni e atmosfere più raccolte e intimiste (come nei duetti con Stefano Bollani, Danilo Rea, Julian Oliver Pazzariello, Giovanni Guidi), collaborando anche a grandi progetti come quello del Parco della Musica Jazz Lab. Nominato “Cavaliere delle Arti e delle Lettere” dal Ministro della Cultura Francese, nel 2002 ha anche ricevuto il prestigioso “Jazzpar Prize” a Copenhagen. Negli ultimi anni è comparso nei primi posti del referendum della rivista americana Down Beat, nella sezione riservata ai trombettisti, alla spalle di Dave Douglas, Wynton Marsalis e Roy Hargrove, e in quella riservata ai migliori gruppi.

L’8 Giugno 2011 per Feltrinelli Editore è uscito il libro “Incontri con musicisti straordinari. La storia del mio jazz”. La storia degli ultimi cinquant’anni di jazz nelle parole divertite e divertenti di uno dei protagonisti assoluti della musica contemporanea.
A giugno di quest’anno invece, è stato presentato il film documentario “Enrico Rava. Note necessarie” diretto dalla regista Monica Affatato: un viaggio attraverso il mondo del jazz per scoprirne la forza di musica rivoluzionaria e il potere di arte liberatoria che si trasforma insieme con la società, raccontato con immagini cinematografiche da una icona della musica italiana.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti