Latina senza attacco per la sfida di Coppa a Novara. Schiattarella intanto rescinde e saluta

425
Schiattarella, l'ex di turno

Corvia è stato convocato ma sarà di fatto uno spettatore, visto il malanno riportato nel match contro la “sua” Roma. Di Jefferson non si hanno tracce e  per l’ex Frosinone Regolanti bisognerà attendere il periodo di prova: di conseguenza al “Silvio Piola” per il terzo turno di Tim Cup il Latina disporrà di un attacco a dir poco menomato, composto dal solo Paponi e da Scaglia reinventato come seconda punta. Da quando è a Latina, del resto, l’ex bresciano ha ricoperto praticamente tutti i ruoli: gli mancano il portiere e il difensore centrale!

LA FORMAZIONE

Vivarini dovrebbe rilanciare Rocca, nonostante le fatiche in under 20, completando la mediana con Mariga e Criscuolo. In panchina l’acciaccato De Vitis e un Moretti sempre tra “color che son sospesi”. Ancora non pervenuti, invece, Bandinelli, Di Matteo e Marchionni, senza parlare di Acosty e Boakye. In difesa, infine, Esposito dovrebbe essere preferito a Brosco, con Bruscagin e Rolando a presidiare le corsie laterali.

VIVARINI: “FAREMO DI NECESSITA’ VIRTU’”

Alla vigilia del match Vincenzo Vivarini non ha fatto drammi riguardo all’infermeria piena: “In avanti siamo contati ma facciamo di necessità virtù: voglio dare continuità alla solidità difensiva e voglio vedere personalità nell’atteggiamento, al di là che si giochi in casa o in trasferta. Cambio di modulo? Non abbiamo esterni offensivi e non disponiamo di altre soluzioni: il modulo resta questo, dobbiamo migliorare la fase di possesso insistendo su determinati riferimenti, se li cambiamo rischiamo di fare confusione”. Infine gli avversari, sicuramente da prendere con le molle: “Ho visto il Novara contro la Juve Stabia e mi ha fatto una buona impressione: hanno un buon gioco e sfruttano molto le fasce. Di sicuro anche per loro è un momento di transizione, noi abbiamo comunque i mezzi per far male ai nostri avversari e per puntare al passaggio del turno”.

 

SCHIATTARELLA E D’URSO, CHI VIENE E CHI VA…

dursoI rumors di mercato sono stati confermati dal comunicato ufficiale della societa: Pasquale Schiattarella ha rescisso consensualmente il contratto con il Latina e andrà ad accasarsi quasi sicuramente Spal: un duro colpo per il centrocampo nerazzurro, sicuramente ben assortito nel ruolo del campano ma privo di elementi con le sue caratteristiche, soprattutto sul profilo caratteriale. Il Latina potrebbe rimediare con un altro baby di belle speranze, il Primavera della Roma Christian D’Urso, un trequartista/ala destra classe ’97 del quale si dice un gran bene.

I SALUTI DI SCHIATTARELLA: QUESTIONE DI STIMOLI…

Queste le dichiarazioni dell’ormai ex nerazzurro: “Ho chiesto personalmente la risoluzione del contratto, la società ha capito le mie motivazioni e lo stato d’animo in cui sono, non si è opposta e mi ha lasciato andare. E’ stata una scelta sofferta: ci ho pensato parecchio prima di prenderla ma alla fine ho deciso così, convinto di non avere più le motivazioni giuste per continuare in nerazzurro, di non avere più gli stimoli necessari per dare tutto alla squadra. Lo scorso anno è stato così intenso che ancora oggi me lo porto sulle spalle: già dal ritiro non mi sentivo lo stesso di sempre e avrei corso il rischio di deludere le aspettative di società, compagni e tifosi, quindi ho preso questa decisione convinto di fare sia il mio bene che quello del Latina, che non avrebbe potuto contare sul vero Schiattarella. Ringrazio tutti, dal primo all’ultimo, a partire dalla società per arrivare ai magazzinieri, e la gente che mi ha sempre sostenuto: in terra pontina sono stato benissimo. Auguro a Latina e al Latina le migliore fortune”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti