Finte vacanze, in due milioni taroccano i selfie. C’è anche Sabaudia tra le spiagge da fare invidia

444

Guarda come ti tarocco la vacanza. Se c’è una classifica delle vacanze inventate attraverso selfie ritoccati con appositi programmi, Sabaudia ci finisce dentro come meta tra le più ambite, almeno a giudicare dai risultati di un’indagine molto particolare. In particolare, una web analysis realizzata con la metodologia Woa (Web opinion analysis) attraverso un monitoraggio dei più importanti social network, su un campione di 500 turisti tra i 20 e i 50 anni. Lo studio è stato condotto in collaborazione con un pool di psicologi coordinati da Serenella Salomoni, e rivelerebbe un dato pazzesco: sarebbero infatti due milioni gli italiani che si dedicano al ‘ selfie scam’ estivo ritoccando fotograficamente le proprie vacanze, inventando spudoratamente su hotel discoteche, spiagge e vip frequentati. Il dato che riguarda da divino la provincia di Latina è quello che riguarda le spiagge, uno stabilimento in particolare, e cioè La Giunca di Sabaudia, ristorante-lido tra i più apprezzati, che si trova nella zona di Caterattino. Insomma se i finti turisti puntano a far morire d’invidia amici e parenti postando foto dell’Hotel Danieli a Venezia, oppure di un abbraccio con Belen Rodriguez, o anche di un interno della discoteca Billionaire a Porto Cervo, quando si tratta di spiagge ci prova anche col fascino delle dune. Per cui La Giunca nella speciale classifica riservata ai selfie taroccati in spiaggia, viene subito dopo il notissimo Papeete Beach di Milano Marittima, certamente il bagno più famoso d’Italia, il Samsara Beach di Gallipoli, e il Bagno Sardigna di Stintino. Del resto, lo stile della Giunca è arcinoto su tutto il litorale per via dei servizi esclusivi, delle attrezzature d’avanguardia e soprattutto per quello che piace ai più giovani: il dj set allestito dalle 17 in poi. Con aperitivi mozzafiato su un tramonto incastonato tra dune, mare e promontorio del Circeo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti