Christian D’Urso, un campione d’Italia per il Latina dei giovani

303

Ora è arrivata anche l’ufficialità, il Latina ha raggiunto l’accordo con la Roma per l’acquisizione a titolo temporaneo di Christian D’Urso, già da ieri arrivato alla corte di mister Vivarini. Il ragazzo rappresenta a tutti gli effetti l’ultimo tassello di un centrocampo all’insegna della linea verde, sorretto dai “doriani” Rolando e Rocca e dal baby fatto in casa Criscuolo. Altre pedine dovranno arrivare per forza nella fase conclusiva del mercato, ma riguarderanno la difesa e l’attacco.

 

L’ORGOGLIO DI RIETI E DI MISTER DE ROSSI

d'ursoNato il 27 luglio del 1997 a Rieti, Christian ha svolto tutta la trafila delle giovanili con la maglia amaranto-celeste, approdando alla Roma nell’estate del 2011. Subito inserito nella formazione dei Giovanissimi Nazionali, e poi passato agli Allievi e infine alla Primavera di mister Alberto De Rossi. Dopo un avvio in sordina si  è rivelato protagonista negli incontri di Coppa Italia e di Youth League. Con i baby giallorossi si è laureato campione d’Italia vincendo ai rigori la finalissima di campionato con la Juventus, giocata a Reggio Emilia. Un bel biglietto da visita per un talento pronto al grande salto verso una prima squadra.
UN INCURSORE TUTTO CORSA E GRINTA

Nato come esterno d’attacco abile a saltare l’uomo e a crossare dal fondo, D’Urso è stato reinventato mezzala o interno di centrocampo da Alberto De Rossi. Non dispone certo di un fisico possente ma si distingue per un ottimo cambio di passo, per la capacità ed il tempismo negli inserimenti in fase offensiva e per dei “polmoni” a dir poco capienti: la corsa e la grinta, non a caso, sono i suoi pregi principali.

AMMARI E’ TORNATO, GRUPPO SEMPRE PIU’ AFFOLLATO

Najib Ammari di nuovo titolare?

Il mancato accordo con il Chievo Verona, dopo intere settimane di trattative e di allenamenti con i veneti, ha indotto  Najib Ammari a fare ritorno a Latina. Presentatosi all’ex Fulgorcavi con un discutibile look “ossigenato”, il fantasista si è messo a disposizione di Vivarini andando ad aumentare ulteriormente il numero di componenti della rosa. In organico risultano infatti dei giocatori tuttora in attesa di sistemazione, come Jefferson, Esposito e Moretti.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti