Exotique, il Festival alla Corte di Circe tra natura, musica e leggenda a Sabaudia e San Felice

261

Exotique – il Festival alla Corte di Circe dà valore alla Cultura con le suggestioni evocate dalla forza della natura del Parco Nazionale del Circeo; dalla musica di Baba Sissoko, The Tibbs, Alessandra Celletti, Manlio Maresca, Antonio Zitarelli e Vito Cardellicchio; dal videomapping di Cliché Video; dello spettacolo tra teatro, circo e danza di Valentina Salerno.

Da sempre attento alla tutela e alla valorizzazione del paesaggio nel rispetto delle bellezze storiche e architettoniche del territorio, Exotique – Il Festival alla Corte di Circe in programma da venerdì 19 a lunedì 22 agosto, giunto alla settima edizione, consolida sempre di più il binomio tra musica e natura e il legame con il Parco Nazionale del Circeo. Quest’anno, per la prima volta, la manifestazione arriva nel comune di Sabaudia con un programma dedicato a grandi e piccoli, valorizzando allo stesso modo anche lo spazio crescente per i bambini all’interno delle attività dell’associazione culturale Exotique.

“L’edizione 2016 – spiega il direttore artistico Lecizio Parlagreco – verte sulle suggestioni e sulle emozioni che la musica ha il potere di suscitare. In questo siamo certamente aiutati dalla rara bellezza e dalle potenzialità dai luoghi cari alla Maga in cui immaginiamo e portiamo il festival. Sono potenzialità che con uno sguardo visionario si deve saper cogliere. L’associazione culturale Exotique, che nel periodo estivo concentra tutte le forze sul festival, negli ultimi anni ha anche intensificato le attività in altri periodi dell’anno, soprattutto in autunno e in primavera, quando è possibile “rischiare” di svolgere attività all’aria aperta, ponendosi come obiettivo quello di creare un flusso di turismo consapevole che, attratto in primo luogo dal fascino che questi luoghi esercitano, si dimostra anche attento al movimento culturale messo in moto da festival. E il festival, come ogni anno, punterà a stimolare tutti e cinque i sensi in questi scenari di rara bellezza. Potrà farlo ancora una volta grazie alle sinergie messe in campo con tutti i partner istituzionali: dal Parco Nazionale del Circeo, a cui va un particolare ringraziamento per aver sempre creduto in questo progetto e per averlo sostenuto finanziariamente anche in questa edizione, al Comune di San Felice Circeo per la preziosa collaborazione tecnica e per concederci la possibilità di rappresentare gli spettacoli in luoghi di grande bellezza e di gran valore storico-ambientale, al Comune di Sabaudia che ci accoglie per la prima volta nel suo territorio, e infine, ma non per importanza, alla Pro Loco di San Felice Circeo per il sostegno promozionale e organizzativo.”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti