Terracina, case abusive per le vacanze spuntano come funghi: scattano i sigilli della Polizia Locale

286

Sono bastate poche ore di accertamento per verificare quanto già appariva chiaro, ovvero che si trattava di quattro unità abitative dotate di ogni confort tutte rigorosamente abusive. Sono spuntate come i funghi, dalla notte al giorno su un terreno agricolo alle porte di Terracina, a poca distanza dal mare.

Fernando De Crescenzo
Fernando De Crescenzo

Gli agenti della Polizia Locale, diretta da Fernando De Crescenzo, questa mattina hanno apposto i sigilli all’intero lotto: quattro abitazioni prefabbricate, cosiddette case su ruote, adagiate su blocchi di cemento, interamente arredate e dotate di impianti per i servizi. Denunciati alla Procura della Repubblica i proprietari, tre persone appartenenti ad una stessa famiglia, residenti nella provincia di Frosinone. Dovranno rispondere del reato di abusivismo edilizio. I quattro fabbricati, in base agli accertamenti dei vigili urbani, sono risultati sprovvisti delle necessarie autorizzazioni e in violazione della destinazione urbanistica del terreno, in comproprietà dei tre denunciati.

La location delle quattro abitazioni, tutte di quaranta metri quadrati, si trova a ridosso del comprensorio di Borgo Hermada, sul lato della Pontina, praticamente di fronte ai residence del litorale. Sarebbero state collocate lì per un uso sporadico da parte dei proprietari, residenti in Ciociaria. Un “appoggio” per i week end, o per la vacanza. Quando questa mattina la Polizia Locale si è recata sul posto per procedere all’apposizione dei sigilli, le quattro unità abitative risultavano “intonse”, segno che nessuno ancora vi avesse mai soggiornato. Per procedere al sequestro, infatti, hanno dovuto attendere che i proprietari giungessero a Terracina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti