Terracina, “ladro” in trasferta catturato sotto l’ombrellone: nella casa delle vacanze un etto di droga

367
L'arresto di Marco Intravia

Oggi pomeriggio la polizia di Terracina ha arrestato Marco Intravaia, 34enne di Roma, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Francesco Patrone su richiesta del sostituto procuratore Giovanni Musarò del Tribunale capitolino per i reati di rapina, ricettazione e scippo. Lo stesso aveva fatto perdere le proprie tracce dai luoghi di residenza e di abituale frequentazione nella capitale, probabilmente conscio dell’ordinanza di carcerazione, rendendosi irreperibile da giorni. Grazie alla collaborazione tra il Commissariato di Terracina e quello sezionale “Romanina”, gli uomini del vice questore aggiunto Bernardino Ponzo hanno rintracciato il 34enne sul litorale pontino. L’analisi incrociata di dati tecnici ed info-investigativi ha consentito agli inquirenti di circoscrivere la presenza di Intravaia sulla spiaggetta di Levante, frequentata dai suoi familiari in vacanza a Terracina.

Dopo giorni di appostamenti e ricerche, oggi la Polizia è entrata in azione: gli agenti in borghese travestiti da turisti hanno arrestato con un blitz sotto l’ombrellone il 34enne. Intravaia, che in passato si è reso protagonista di rocambolesche fughe per sottrarsi alla giustizia, non ha avuto il tempo di rendersi conto di essere circondato dagli agenti che, stretto il cerchio intorno alla sua persona, preservando l’incolumità dei bagnanti, lo hanno catturato in sicurezza.

L’arrestato non ha fornito alcuna collaborazione finalizzata a dare il proprio indirizzo di Terracina, sostenendo che era giunto da Roma nella giornata odierna, ma le ricerche seppure difficoltose a causa del fatto che il pregiudicato romano aveva preso in locazione un’abitazione periferica, in zona “San Benedetto”, hanno avuto un buon esito. La perquisizione effettuata presso l’abitazione a San Benedetto ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro circa un etto di hashish ed un bilancino di precisione per la relativa suddivisione in dosi. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad accertare se l’arrestato, che annovera anche precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, avesse allestito una piazza di spaccio a Terracina. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato condotto e ristretto presso la Casa di Circondariale di Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti