Sabaudia, Angela è tornata a casa. Il post commosso del figlio Marcello

458
Angela Travascio e la valigia con la quale era scomparsa

“Un grazie è poco… per tutta l’Italia, le migliaia di persone che mi hanno telefonato senza neanche conoscermi, prendendo a cuore la scomparsa di mia madre, i carabinieri di Sabaudia, Roma e Milano che hanno speso le loro forze per aiutarmi, la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, e tutti i giornali che si sono interessati al caso. Non so come poter stringere la mano a tutti: mia mamma è stata ritrovata, aiutata e riporta a casa. Ci sono dei motivi personali a riguardo, ma credo che la vita di una persona è più importante di ogni cosa. ripeto. In lacrime dico grazie a tutti. Nessuno è stato per me inutile in questo. Grazie a tutti ancora…tornerò al mio lavoro più felice di prima e di inseguire i miei sogni e soddisfazioni”. E’ con un post pubblicato su Facebook che Marcello Cestra, tatuatore di Latina, ha scritto il lieto fine della scomparsa di Angela Travascio, 60 anni di Sabaudia, sua madre. Si era allontanata da casa domenica 21 agosto lasciando al marito un messaggio allarmante nel quale chiedeva scusa per aver fatto un qualcosa di molto grave per il quale non trovava altra alternativa alla morte. E invece deve aver prevalso il buonsenso. La donna è stata ritrovata a Roma dai carabinieri, seguendo una precisa pista investigativa. Ora, come dice il figlio Marcello, è tornata a casa.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti