San Felice Circeo, Gabriella Genisi presenta Mare Nero a incontri all’imbrunire

305
Gabriella Genisi

Sabato 3 settembre, alle 19, a San Felice Circeo, presso lo Spazio Incontri all’interno del giardino del Circeo Park Hotel, la scrittrice pugliese Gabriella Genisi presenta il suo ultimo lavoro letterario, “Mare Nero”, che chiude la rassegna letteraria incontri all’imbrunire. L’appuntamento, che segue quello con Magdi Cristiano Allam e il suo libro, Siamo in guerra, che ha riscosso uno strepitoso successo, vede protagonista la Genisi, nata in Puglia nel 1965. L’autrice ha scritto numerosi libri e ha inventato il personaggio del commissario Lolita Lobosco, già protagonista di cinque romanzi pubblicati da Sonzogno: La circonferenza delle arance (2010), Giallo ciliegia (2011), Uva noir (2012), Gioco pericoloso (2014) e Spaghetti all’assassina (2015). Ora è arrivato un nuovo episodio della serie: Mare Nero (2016).

La storia

“La scrittrice pugliese torna con una nuova inchiesta del commissario Lolita Lobosco, alle prese questa volta con un inquietante rompicapo che la porterà a tuffarsi nelle gelide profondità del mar Adriatico. I due giovani subacquei trovati senza vita sono rimasti vittima di un fatale incidente oppure la loro tragica fine nasconde un’altra, losca storia? In una giornata di metà settembre, al largo di Bari, il mare restituisce i corpi di due giovani, da poco fidanzati. Insieme ad altri amici, approfittando del clima invitante, erano usciti per una gita in barca e per delle immersioni subacquee nei pressi di un relitto, ma l’allegra escursione si è trasformata in tragedia. Sembra il tipico incidente, dovuto all’imprudenza o alla fatalità. Eppure qualche indizio non quadra e, quando arrivano i risultati dell’autopsia, tutto un altro scenario prende forma. Qualcuno ha voluto uccidere. Ma perché? Toccherà al commissario Lolita Lobosco, animata, come sempre, da un’inesausta passione per la giustizia (oltre che per la buona cucina e i tacchi a spillo), indagare su questo caso. La ricerca della verità si rivelerà particolarmente difficile, tanto più che le acque dell’Adriatico nascondono misteri che in troppi hanno interesse a non far venire a galla. E, come se non bastasse, perfino il questore, attento a non pestare i piedi ai potenti di turno, metterà i bastoni tra le ruote. Ma la bella Lolita, grazie all’aiuto dei suoi fidi collaboratori Esposito e Forte, del sorprendente medico legale Franco Introna e, perché no, di un imprevisto nuovo amore, riuscirà a mettere insieme i pezzi di un inquietante rompicapo. Senza esitare a tuffarsi, letteralmente, nelle gelide profondità del suo mare”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti