Il Latina rischia un punto di penalizzazione: la società ha spiegato il perché

413

Hanno pensato subito di fare chiarezza in merito al deferimento della Procura Federale scattato lo scorso 5 luglio, la cui discussione è in programma domani presso il Tribunale Federale Nazionale. Davanti al rischio di una penalizzazione dovuto al ritardo dei pagamenti ai tesserati nel mese di aprile, il presidente Pasquale Maietta, l’amministratore delegato Natale Aprile e il direttore finanziario Giampiero Sisto hanno incontrato la stampa per spiegare l’accaduto.

 

SI RISCHIA IL -1 PER UNA QUESTIONE DI POCHE ORE

 

Il Latina rischia di vedersi sottratto il punto centrato domenica contro lo Spezia, per colpa di un bonifico che invece di risultare entro il 18 aprile scorso è stato emesso…il 19! E’ stato Pasquale Maietta a spiegare nei dettagli quanto accaduto: “A marzo il commissario prefettizio emise un’istanza di pagamento immediato di 400mila euro per l’utilizzo degli impianti. Questo ci portò a chiedere un anticipo alla Lega che ottenemmo per rispettare la scadenza dei pagamenti ai tesserati, per fare fronte al pagamento attingemmo dai finanziamenti della Fondazione, che eroga ai club in base ai minutaggio sostenuti dai calciatori di proprietà. La fondazione erogò il bonifico nel pomeriggio dell’ultimo giorno alle 15,20 circa, a poche ore dalla scadenza, il 18 aprile. Non potendo fare un’operazione online per non allungare i tempi ci rivolgemmo alla banca ma riuscimmo a completare l’iter il 19: gli adempimenti erano stati posti in essere ma l’arrivo in ritardo del bonifico ha comportato lo slittamento di un giorno”.

 

LA BUONA FEDE BASTERA’?

Maietta ha anticipato quali saranno gli argomenti che porteranno davanti al Tribunale Federale: “Faremo leva sulla buona fede e cercheremo di far valere le nostre ragioni. Se non saranno accolte potremo pagare una sanzione in termini di punti, da uno a tre. Siamo consapevoli che le regole esistono e devono essere rispettate, qualora dovesse essere comminata una sanzione ci assumeremo le nostre responsabilità consci di aver rispettato gli adempimenti nei confronti dei calciatori. Teniamo comunque a precisare che stiamo lavorando per dare una solidità al club, tanto che ad oggi disponiamo di tutte le somme necessarie per rispettare le prossime scadenze: lo dimostra il fatto che gli adempimenti del prossimo 16 settembre sono stati già regolarmente versati il 22 agosto, in largo anticipo”.

 

PAROLA AL DIRETTORE FINANZIARIO

Alla conferenza hanno partecipato l’ad Natalino Nocera, da tempo mobilitato in un’ambiziosa operazione di rilancio del marketing e dell’immagine del club, e il direttore finanziario Giampiero Sisto. Per quest’ultimo si è trattato di una presentazione ufficiale a tutti gli effetti: “Abbiamo avviato una programmazione sui conti del Latina calcio, si è cercato di guardare oltre le scadenze immediate e oltre il semplice anno calcistico. Il club doveva rientrare con una politica virtuosa verso una continuità aziendale, per questo siamo partiti da un restringimento del monte ingaggi raggiungendo il 90% dei nostri obbiettivi. Si è allestita una squadra giovane con un futuro. A questo punto ci vorrà tempo ma nell’arco del prossimo del triennio contiamo di centrare i nostri obbiettivi”.

 

I NUMERI DELL’AD NATALE APRILE

Natale Aprile ha parlato di alcune cifre incoraggianti, anticipando anche i prossimi passi: “Abbiamo avviato una serie di progetti arrivando già a raccogliere 600mila euro attraverso gli sponsor e le piccole e grandi imprese: contiamo di arrivare ad un milione ma non intendiamo fermarci, c’è ancora tanto lavoro da fare ma siamo soddisfatti dei risultati ottenuti finora. Puntiamo allo sviluppo del franchising e delle vendite on line, contiamo di lanciare una nuova strategia animando la città attraverso i giocatori”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti