Cisterna, un’amatriciana per Amatrice: serata di solidarietà in piazza XIX Marzo

435

Venerdì sera la grande solidarietà dei cisternesi e non solo potrà essere fatta anche in punta di forchetta con dei gustosi spaghetti all’amatriciana. La Pro Loco di Cisterna ha risposto positivamente all’invito rivolto dall’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) alle sue consociate affinché mettano a disposizione le loro capacità e la loro esperienza organizzativa per la raccolta di fondi in favore delle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto.

L’iniziativa, a carattere nazionale, si chiama “Un’amatriciana per Amatrice” e, come è noto, prevede una serata gastronomica a base del tipico piatto di spaghetti all’amatriciana.
La proposta della Pro Loco di Cisterna per la serata di venerdì prevede un piatto di amatriciana accompagnato da vino e acqua al prezzo di soli 5 euro. Tutto il ricavato sarà devoluto alle popolazioni colpite dal sisma. Lo stand gastronomico e i tavoli verranno allestiti nella centralissima Piazza XIX Marzo dove si esibiranno anche una decina di orchestre di Cisterna e zone limitrofe che, con puro spirito di volontariato, daranno il loro contributo artistico per rendere ancora più piacevole l’iniziativa.

«Sarà un modo gradevole ma concreto – afferma Andrea La Ricci, presidente della Pro Loco di Cisterna – di offrire un contributo alle popolazioni compite al terremoto. Nelle ore immediatamente dopo il sisma, Cisterna, come tutta Italia, si è subito prodigata per offrire beni di prima necessità. Ora è giunto il momento di pensare alla ricostruzione. Per questo abbiamo raccolto l’invito dell’UNPLI e abbiamo organizzato “Un’amatriciana per Amatrice” anche a Cisterna. Spero che in tanti parteciperanno alla serata perché più saremo, meglio staremo e tanto più potremo aiutare le popolazioni colpite dal sisma contribuendo economicamente alla rinascita dei loro paesi e del loro futuro».

LE VOSTRE OPINIONI

commenti