Aprilia, ombre sui finanziamenti al sindaco Terra in campagna elettorale: l’opposizione chiede un consiglio ad hoc

160

L’appello di Carmen Porcelli, rivolto ai colleghi di opposizione di fare un passo avanti e chiedere al sindaco chiarimenti sui contributi ricevuti, tra gli altri, anche dal patron della Rida Ambiente per la campagna elettorale 2013, è stato raccolto da tutta la minoranza. E così a meno di 24 ore dalla conferenza stampa del sindaco di Aprilia Antonio Terra per cercare di stemperare una bufera che ha finito per travolgere il palazzo di piazza Roma, a soffiare sul fuoco ci pensa il documento protocollato nelle scorse ore da un’opposizione compatta, che chiede di convocare un consiglio comunale ad hoc focalizzando l’attenzione su due punti all’ordine del giorno. Il primo, un argomento di carattere più tecnico, riguardo lo svolgimento di consigli, commissioni, interrogazioni e proposte, tema che più volte è stato oggetto di scontro in aula; l’altro appunto verte invece sul finanziamento della campagna elettorale del sindaco e per fare chiarezza su alcune dichiarazioni rese solo attraverso organi di stampa. Il documento porta la firma di Vincenzo La Pegna, Giovanni Bafundi, Carmen Porcelli, Roberto Boi, Vincenzo Giovannini, Carmelo Terzo, Nello Romualdi, Albina Galanti e Monica Tomassetti. “Nonostante le indiscrezioni- si legge nella nota stampa diramata dal consigliere Vincenzo La Pegna- il sindaco continua a negare e con evidente imbarazzo ha cercato di rispondere alle domande che erano state rivolte dai tanti giornalisti presenti. Per questo abbiamo presentato un’ordine del giorno sottoscritto da tutta l’opposizione”.

La presa di posizione del PD Non si fa attendere la presa di posizione del PD riguardo l’intera vicenda. attraverso una nota stampa il segretario comunale Alessandro Mammucari ha chiesto al sindaco di fare chiarezza sui rapporti di amicizia con l’imprenditore Altissimi. “Lasciano sconcerto e allarmismo- si legge nella nota- le intercettazioni che hanno interessato il Sindaco Terra, pubblicate da un noto quotidiano, alla luce delle quali emerge un quadro torbido tra politica e imprenditoria. Al Sindaco Terra l’onere di spiegare ed argomentare in modo chiaro e trasparente i discutibili rapporti “d’amicizia” e finanziamenti ricevuti, occasione sprecata con la recente conferenza stampa. Conferenza all’interno della quale il Sindaco Terra invece di portare le DOVUTE spiegazione per atteggiamenti quantomeno “discutibili” politicamente ha chiamato in causa fantomatici poteri forti o pseudo macchine del fango create ad arte.Molto preoccupanti le frasi riportate nelle conversazioni tra il Sindaco Terra ed Altissimi nei confronti del Consigliere Comunale e Provinciale Vincenzo Giovanni ed ancor più preoccupante il modo in cui il vengono sminuite le delibere comunali adottate in Consiglio Comunale. Certo che una sana ed onesta condotta politica dipende tanto dai contenuti e dai valori per i quali ci si impegna, quanto dalla coerenza e dalla credibilità con i quali quei contenuti e quei valori vengono perseguiti, il Partito democratico Apriliano si schiera fermamente al fianco dei propri consiglieri comunali ed esprime la piena solidarietà e vicinanza al Consigliere Giovannini.  Il PD Apriliano auspica che si possa far chiarezza quanto prima sulla discutibile e controversa condotta politica che sta emergendo nei confronti del Sindaco Terra, e per tale motivo aderisce alla richiesta di convocazione di un Consiglio Comunale straordinario proposta da parte dell’opposizione”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti