Livelli baronali al Circeo, il Consiglio comunale invoca l’intervento del Prefetto. La nota di Lapis

326
Il prefetto Pierluigi Faloni

Il Consiglio comunale di San Felice Circeo ha approvato il 15 settembre una delibera di sostegno all’interpellanza parlamentare firmata dagli onorevoli Filiberto Zaratti e Nazzareno Pilozzi, inerente i possibili interventi sul grave problema dei livelli baronali. La mozione chiede che il Ministro di Grazia e Giustizia e quello all’Economia forniscano nel più breve tempo risposta alle richieste di valutare l’opportunità di una ispezione presso l’Agenzia del Territorio di Latina, per accertare la legittimità della permanenza del vincolo da parte degli eredi Aguet su numerosissimi immobili e per valutare la possibilità della sua cancellazione, restituendo la piena e legittima proprietà ai cittadini. L’atto parlamentare chiede anche che si accerti la possibilità di una definitiva soluzione legislativa che cancelli una pretesa antistorica e giuridicamente dubbia. Nella delibera approvata si invita anche il Prefetto a farsi interprete presso il Governo della urgente richiesta dell’intero Consiglio Comunale.

La mozione, che risponde alla richiesta dell’Associazione Lapis per una netta presa di posizione sul tema da parte della massima assise comunale, è stata votata all’unanimità. “Si tratta – dichiara Vincenzo Bianchi dell’associazione Lapis – di un importante passo nella difesa degli interessi delle migliaia di cittadini che si trovano ad affrontare una esosa e incomprensibile richiesta economica. L’Associazione ringrazia l’Amministrazione comunale, che ha posto il punto all’ordine del giorno, e i gruppi di maggioranza e opposizione che hanno votato il provvedimento”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti