Comune di Latina, parte l’investigazione interna della giunta Coletta: settori sotto la lente

226
Il segretario generale del Comune Rosa Iovinella e il sindaco Damiano Coletta

I dirigenti e i revisori dei conti del Comune di Latina hanno tempo fino al prossimo 30 settembre per consegnare al direttore generale Rosa Iovinella una dettagliata relazione per quanto di competenza sulle singole aree amministrative. Sarà poi cura del direttore generale rappresentare la situazione dell’ente alla giunta municipale al fine di porre in essere una corretta programmazione di mandato.

I termini della due diligence (alla lettera dovuta diligenza, nei fatti investigazione) sono contenuti nella delibera dell’esecutivo di Damiano Coletta numero 98 del 30 agosto 2016 pubblicata oggi all’albo pretorio.

E così a tutti i dirigenti si chiede l’elenco dei contratti in essere, con indicazione del fornitore, importo e scadenza, l’elenco dei consulenti del Comune, con oggetto, scadenza e compenso, indicando le modalità dell’incarico, tutti i debiti fuori bilancio non ancora segnalati e quelli per i quali l’istruttoria è ancora in corso, la verifica della solvibilità dei crediti afferenti il proprio ufficio e servizio, ivi compresi i residui.

La delibera, approvata su relazione della stessa Iovinella, in qualità di segretario comunale, evidenzia per i diversi ambiti oltre quello di gestione (bilanci, lavori pubblici, urbanistica, patrimonio, contenzioso, personale, società ed enti partecipati, contratti e legalità) gli elenchi delle informazioni richieste che vanno, ad esempio, dalla mappatura di tutti i servizi dell’ente, svolti in economia o tramite appalto, richiesta al dirigente del servizio Ragioneria, alle ore di formazione realizzate e relativa distribuzione tra i dipendenti richieste al dirigente del personale. Sotto la lente anche la valutazione della performance dei dirigenti.

La due diligence del Comune lascia presupporre una mole di lavoro non indifferente che sicuramente, se effettuata con criterio, comporterà in futuro dei benefici in termini di corretta programmazione in risposta all’obiettivo prefissato dalla giunta. Ci si augura che, nell’immediatezza, il sacrificio richiesto non comporti situazioni di paralisi all’interno degli uffici.

qui-la-delibera

LE VOSTRE OPINIONI

commenti