Attività commerciali a Foce Verde, e fu di nuovo sequestro. I canoni promessi non sono stati versati

273
Il ristorante Giovannino e uno dei sigilli apposti alle attività

Questa mattina gli uomini della Capitaneria di Porto di Terracina e del Nucleo investigativo della Forestale di latina, in un’operazione congiunta, sotto le direttive del sostituto procuratore Gregorio Capasso, hanno posto sotto sequestro preventivo le attività commerciali site a Latina in località Foce Verde e ricadenti nel complesso immobiliare “Giovannino – Space time”, già nel 2015 oggetto di sequestro per abusiva occupazione del pubblico demanio marittimo. Alle stesse attività fu poi concessa la facoltà d’uso dal Tribunale di Latina, facoltà ad oggi revocata dallo stesso Tribunale per mancato versamento dei canoni dovuti. Le attività interessate dal provvedimento sono il ristopub “Space time”, la pizzeria “da Umberto”, lo stabilimento “La Marina di Latina – the beach” ed il ristorante “Giovannino”.

A seguito del mancato versamento dei canoni, il giudice aveva già revocato l’uso degli immobili, salvo poi sospendere il suo stesso provvedimento per l’impegno palesato dalle parti a mettersi in regola. La sospensione concessa scadeva il 18 settembre. Ma fino a quella data non si sarebbe visto alcun centesimo. Dunque i nuovi sigilli e lo stop delle attività

LE VOSTRE OPINIONI

commenti