Italian wonder ways: le tappe suoi Monti Ausoni e a Borgo Faiti

165

Domani 23 settembre il territorio del Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi sarà protagonista dell’iniziativa Italian wonder ways che vede giornalisti, blogger e opinion leader, provenienti da tutto il mondo, percorrere antichi tracciati giubilari per giungere a Roma dove mercoledì prossimo, ultimo giorno delle attività, parteciperanno all’udienza pontificia in piazza San Pietro.

L’evento nato in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia e dell’Anno nazionale dei Cammini promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, coinvolge oltre un centinaio di giornalisti, blogger e opinion leader, provenienti da tutto il mondo, che da oggi, 22 settembre, stanno percorrendo antichi tracciati giubilari per giungere infine a Roma dove mercoledì prossimo 28 settembre, a conclusione delle attività, parteciperanno all’udienza di Papa Francesco in piazza San Pietro. L’Italian Wonder Ways, la cui progettazione e organizzazione è a cura del Consorzio Francesco’s Ways, è realizzato e coordinato dalle Regioni Lazio, Marche, Toscana e Umbria e ha ricevuto il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

I percorsi

Sono stati programmati vari itinerari da far percorrere agli “speciali pellegrini”. Quattro percorsi fanno parte del “Sistema dei Cammini del Lazio”: la Via Francigena del nord, il Cammino di Francesco, la Via Francigena del sud, nelle sue due diramazioni “Appia” e “Prenestina” e il Cammino di Benedetto; ad essi, in questa occasione, si aggiungono la Via Amerina e, fuori del territorio laziale, la Lauretana.

Il programma di venerdì 23 settembre

L’arrivo a Fondi, è fissato per le 12, presso il Castello, i partecipanti saranno accolti dal vice Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto. Seguirà una breve passeggiata per un tratto dell’antica via Appia nel centro storico, l’attuale corso Appio Claudio, per giungere in piazza Elio Toaff. Qui, nel cuore dell’antico quartiere ebraico, ci sarà la visita del Museo Ebraico, struttura regionale inaugurata a metà dello scorso luglio e gestita dall’Ente Parco che metterà a disposizione una guida in lingua inglese. Alle 13 è previsto il trasferimento presso il Monastero di San Magno, complesso di rilievo storico e culturale restaurato dalla Regione Lazio, all’interno del Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, con visita e accoglienza a cura della Fraternità del Monastero. Per le ore 16, ci sarà il trasferimento a Terracina, presso il Parco della Rimembranza. Dopo il benvenuto e la degustazione di prodotti tipici, in piazza del Municipio un gruppo musicale eseguirà musica antica. I camminatori percorreranno, quindi, sempre accompagnati da una guida in lingua inglese, corso Anita Garibaldi per arrivare a Porta Romana da dove, quale conclusione delle attività, gli ospiti saranno portati al Tempio di Giove Anxur, sul Monte S. Angelo, Monumento Naturale del Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi.

La tappa a Borgo Faiti

L’Italian Wonder Ways fa tappa a Borgo Faiti sabato 24 settembre, l’appuntamento avrà inizio 13, quando uno dei cinque gruppi di camminatori sarà al Foro Appio Mansio Hotel di Borgo Faiti, tra l’antica Via Appia e il fiume Cavata, per partecipare ad un evento dedicato. I pellegrini potranno gustare un light lunch con prodotti tipici locali, offerto da Paolo Galante (Presidente Federalberghi di Latina); seguirà una visita al grande casale di Posta a tre piani disegnato dal Valadier alla fine del Settecento, diventato oggi un accogliente Mansio Hotel, nel rispetto dei vincoli dettati dalla Soprintendenza Archeologica. All’interno della struttura è allestita la Mostra documentaria sulla Via Francigena del Sud, curata da Luigi Sarallo dell’Associazione Culturale Pontina e realizzata in collaborazione con l’architetto Luca Falzarano. I viaggiatori potranno poi assistere a un concerto dell’artista Cristiano Lui, organizzato dalla Fondazione Campus Internazionale di Musica e fare un’escursione in canoa lungo il Fiume Cavata con l’esperto escursionista Saverio D’Ottavi. Per l’occasione verranno inoltre allestiti tre banchi d’assaggio con le migliori eccellenze enogastronomiche locali: i vini offerti dalla Strada del Vino della Provincia di Latina, gli olii della DOP “Colline Pontine”, ricotte e mozzarelle di bufala di alcuni produttori selezionati. Ai blogger del gruppo verrà infine consegnata una pen drive, con una selezione di materiali digitalizzati per la promozione turistica del nostro territorio, a cura dell’Assessorato al Turismo del Comune di Latina, su testi di Piergiacomo Sottoriva (Presidente della Fondazione Roffredo Caetani).

Un’opportunità per promuovere il territorio pontino

La candidatura per ospitare una tappa del tour internazionale è stata fortemente voluta dall’Assessore alle Attività Produttive e al Turismo Felice Costanti, che ha visto in questa operazione su vasta scala, tesa a pubblicizzare i cammini tra cui la Via Francigena del Sud, un’occasione per dare visibilità al nostro territorio e al modello di turismo lento su cui l’Amministrazione Comunale intende investire. “L’ottica con cui il tema dei cammini viene affrontato – spiega Costanti – non è quella dei pellegrini, ma quella del viaggiatore e turista. Si tratta di un punto di vista diverso da quello fin qui affrontato: al viaggiatore si offre la possibilità di vivere un’esperienza unica ed emozionante alla scoperta di percorsi e luoghi suggestivi fuori dalle rotte battute dal turismo di massa. Allo stesso tempo, l’iniziativa si pone come occasione per promuovere il nostro territorio e le sue eccellenze, in un’ottica di sviluppo sostenibile volto alla valorizzazione delle risorse ambientali e culturali di cui disponiamo”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti