Latina, destagionalizzazione e wi-fi pubblico in Consiglio comunale

169

La proposta di delibera per la destagionalizzazione del litorale sarà discussa e votata in Consiglio Comunale il prossimo 28 settembre. La seduta dell’assise cittadina è stata convocata dal Presidente Olivier Tassi per le 9.30 e avrà come primo punto all’ordine del giorno proprio la destagionalizzazione delle attività turistico ricreative sul demanio marittimo, con l’atto di indirizzo che stabilisce direttive e criteri per i titolari degli stabilimenti intenzionati ad aprire anche nei mesi autunnali ed invernali sottoposto all’approvazione dopo l’esame in Commissione Bilancio e Attività Produttive, convocate in seduta congiunta vista la delicatezza del tema.

Il Consiglio sarà inoltre chiamato ad esprimersi sulle mozioni aventi come oggetto la rete museale civica e il Wi-Fi gratuito, presentate entrambe da Enrico Forte e Matteo Coluzzi. Posta la carenza del sistema museale territoriale in termini di fruibilità, promozione, programmazione di eventi e attività culturali, con la mozione i due consiglieri impegnano il sindaco e la Giunta: a stendere un calendario di iniziative coerenti con contenitori e contenuti museali; a rivedere e modificare gli orari di apertura delle strutture, in particolare nel fine settimana e in occasione di festività quando l’affluenza è maggiore; a provvedere all’installazione di cartellonistica relativa alla rete museale e alle altre attrazioni turistiche presenti in città; ad attivare pratiche e strumenti di condivisione per un maggiore coinvolgimento della cittadinanza.

Rispetto al Wi-Fi pubblico oggetto della seconda mozione, Forte e Coluzzi chiedono all’Amministrazione di trovare soluzioni per una rapida attivazione del servizio e per estendere l’accesso gratuito al quartiere dei pub, alle aree verdi provviste di strutture ludiche, ai musei civici, alla stazione ferroviaria e alle autolinee, ai principali punti di aggregazione in città, nei borghi e al mare. I consiglieri ritengono inoltre necessaria per l’attivazione del servizio l’elaborazione di una mappatura preliminare delle aree interessate e delle “piazze social” e invitano l’Amministrazione a redigere un progetto esecutivo con indicati costi e tempi dell’implementazione avvalendosi anche del contributo di soggetti privati.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti