Italia Wonder Ways, passa per Itri la via Francigena del sud

201

È partito lo scorso 22 Settembre il progetto Italia Wonder Ways, evento progettato e organizzato da Francesco’s Way, realizzato e coordinato dalle Regioni Umbria, Lazio, Marche, Toscana, con il patrocinio di Mibact e della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, in collaborazione con l’Opera Romana Pellegrinaggi. Cinque gruppi di giornalisti di importanti testate e bloggers internazionali del settore turistico hanno percorso le diverse Vie Francigene dal Nord al Sud Italia e sono arrivati oggi in Piazza San Pietro a Roma per l’Udienza con Papa Francesco. Venerdì 23 Settembre il gruppo di viandanti della Via Francigena del Sud, partito da Formia, ha fatto tappa a Itri. Presso il Castello medioevale il Sindaco Antonio Fargiorgio ha presentato alcuni dei simboli più noti della città, come il Castello e le olive Itrane. Presenti i consiglieri Tiziana Ialongo, Enza Simeone (delegata al centro storico) e Mattia Punzo (delegato al turismo che ha seguito il progetto).

La tappa itrana è stata promossa dalla Pro Loco Itri che ha curato l’accoglienza al Castello e allestito un assaggio di olive, bruschette con olio e paté di olive. Tra le associazioni partecipanti l’Atargatis, l’archeologica Ytri, EscursionisMonti Aurunci con la guida ambientale escursionista Daniele Ruggieri che ha accompagnato i camminatori.

Il consigliere Mattia Punzo ha dichiarato: «Ho condiviso il tragitto che collega Itri con Fondi. Bello lo stupore con cui i partecipanti osservavano e fotografavano ogni angolo del castello e del nostro borgo medioevale, meravigliandosi della visione degli uliveti che fiancheggiano il percorso della Via Appia, uliveti da cui si producono le ricchezze eno-gastronomiche gustate dai camminatori». Sempre Punzo continua: «Italian Wonder Ways è un punto di partenza per la valorizzazione e la presentazione turistica del nostro paese e della Via Appia. L’intero percorso è stato reso percorribile grazie al lavoro sinergico tra l’Ufficio tecnico comunale, il Parco dei Monti Aurunci e la XVII Comunità montana dei Monti Aurunci, ripristinando anche il tratto in località Ciovareccia e installando sull’intero tracciato la segnaletica relativa al cammino della Via Francigena».

I camminatori della Via Francigena del Sud sono passati per Fondi, Terracina, Fossanova, Priverno, Ferentino, Anagni, Piglio, Nemi, Albano e Castel Gandolfo. Per informazioni visitare il sito italianwonderways.com. Sui social usa l’hashtag #iwways.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti