Aprilia, 4,5 chili di hashish nel sottofondo dell’armadio: arrestato sorvegliato speciale

177

Altra brillante operazione antidroga da parte dei carabinieri ad Aprilia. Davide A., sorvegliato speciale 47enne, svizzero di nascita e residente ad Aprilia, è stato arrestato ieri pomeriggio per detenzione ai fini di spaccio di un consistente quantitativo di stupefacente. Intercettato su strada dai militari del locale Reparto territoriale e delle stazioni di Aprilia e Cisterna è stato sottoposto a perquisizione. I carabinieri, con l’ausilio di unità cinofile dell’Arma, hanno rinvenuto nel sottofondo di un armadio nella mansarda della sua abitazione, 4,3 chili di hashish. Trovati anche bilancini e materiale utile alla preparazione e confezionamento dello stupefacente. Il tutto è stato posto sotto sequestro.

L’arrestato era sottoposto all’obbligo della sorveglianza speciale da oltre un anno. Annovera precedenti per furto aggravato e più in generale per reati contro il patrimonio.

L’operazione di ieri da parte dei carabinieri, guidati dal tenente colonnello Vincenzo Ingrosso, comandante del Reparto Territoriale di Aprilia, si aggiunge ad una lunga serie di sequestri e arresti effettuati nel corso di servizi antidroga e di specifiche indagini. Dall’inizio dell’anno, gli uomini di Ingrosso hanno arrestato per droga undici persone, oltre a Davide A., e deferito in stato di libertà un totale di 188 persone sequestrando ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti.

Il 2 febbraio 2016, i carabinieri del Norm di Aprilia hanno arrestato Roberto C., sequestrando 661 grammi di hashish, 240 di marijuana e 134 di cocaina. Il 3 marzo, gli stessi uomini hanno assicurato alla giustizia Valentina C. per il possesso di 291 grammi di hashish, sequestrati insieme a parti di armi e proiettili. Sempre il Norm di Aprilia, il 7 aprile 2016, ha arrestato Rita F. e recuperato 110 chili di hashish. Era il 21 giugno quando i carabinieri della stazione di Cisterna hanno arrestato Luca P., sequestrando 51 grammi di cocaina. Gli uomini del Nucleo operativo radiomobile hanno poi tratto in arresto, il 28 giugno, Giampaolo D., recuperando 597 grammi di cocaina, 15 chili di hashish, 1.500 grammi di marijuana nonché una pistola calibro 38. Il 27 luglio 2016 la brillante operazione del Reparto territoriale ha consentito di sequestrare 951 piante di marijuana e altro stupefacente consistente in una piantagione a serra di 600 metri quadrati per il quale venivano utilizzate 208 lampade alogene e 44 condizionatori termici ed arrestare Aurelian C. per coltivazione e detenzione droga. Il 25 agosto scorso i carabinieri della stazione di Cisterna hanno arrestato Gianluca D., Federico B. e Alessio P., recuperando due di hashish, 172 grammi di marijuana ed un fucile calibro 12 a canne mozze con matricola abrasa. Sempre i carabinieri di Cisterna il 29 settembre 2016 hanno tratto in arresto lamesi Michael Lamesi e Aziza Ben Chaabane, sequestrando 50 grammi di cocaina, 50 hashish, 105 di marijuana e denaro proveniente da attività di spaccio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti