Paponi illude un Latina incolore e raggiunto dal Pisa

164

Dopo la sconfitta di Carpi, al termine di una prova incolore, il Latina è chiamato ad una pronta reazione affrontando al Francioni il Pisa guidato da Gattuso. Per i ragazzi di Vivarini è tassativo ottenere un risultato positivo, possibilmente i tre punti, anche perché in una settimana saranno attesi dalla doppia trasferta di Vercelli e Cittadella. Nella formazione iniziale si rivede Scaglia mentre a sorpresa Boakye si accomoda in panchina.

Primo tempo

Grande partenza del Latina e all’ 8′ un lancio millimetrico di De Vitis da centrocampo serve l’ accorrente Paponi che, elusa la trappola del fuorigioco batte Ujkani in uscita con un preciso tiro incrociato di destro siglando il terzo sigillo personale. Vantaggio importante per i nerazzurri che devono comunque mantenere alta la concentrazione e non dare campo e coraggio agli avversari. La partita scorre tranquilla, non si registrano grosse emozioni e, dal punto di vista tattico, Vivarini oggi schiera un 3-5-1-1, con Scaglia libero di agire alle spalle di Paponi. All’ improvviso, però, due brividi scuotono i nerazzurri: al 35′ una distrazione difensiva regala la palla a Varela che, al centro dell’ area, strozza la conclusione e spedisce la palla fuori e al 37′, dopo un cross dalla destra di Mannini, ancora Varela cade in area dopo un contatto con Dellafiore, generando le proteste dei toscani. Ma il Latina è in difficoltà e al 43′ Crescenzi, perso da Coppolaro, batte da pochi passi a colpo sicuro ma Pinsoglio si salva e respinge. Termina così tra tanta sofferenza una prima frazione che ha confermato purtroppo i limiti psicologici dei ragazzi di Vivarini che, dopo il vantaggio, hanno seriamente rischiato di essere raggiunti da un avversario obiettivamente non irresistibile.

Secondo tempo

La ripresa purtroppo inizia come la fine del primo tempo, con i nerazzurri impacciati e timorosi e all’ 11′ Sanseverino si divora il pareggio sparando fuori da pochi passi. al 14′ è ancora Pinsoglio a salvare in uscita sul lanciato Cani, entrato per dare peso al reparto offensivo. Vivarini corre ai ripari sostituendo al 14′ lo stanco De Vitis con Bandinelli ma al 17′, dopo l’ ennesima distrazione generale, Mannini è libero di calciare dal limite dell’ area e a battere l’ incolpevole Pinsoglio. Il pareggio è il giusto premio per gli ospiti che stanno indubbiamente giocando meglio di un Latina in grossa difficoltà. Al 20′ entra Corvia per D’ Urso e speriamo che per l’ attaccante romano sia la volta buona…Le sostituzioni non portano i risultati sperati e il Latina appare piuttosto confusionario e non riesce a impensierire il Pisa che controlla senza patemi le sterili iniziative nerazzurre. Al 35′ dentro anche Boakye per Paponi, è l’ ultima disperata mossa di Vivarini per scuotere i suoi nella speranza di un finale d’ assalto. I nerazzurri ci provano ma la manovra è piuttosto confusa e prevedibile e così si chiude tra una selva fischi un incontro iniziato bene ma che ha evidenziato per il Latina preoccupanti limiti tecnici e psicologici.

LATINA – PISA 1- 1

Latina: Pinsoglio, Bruscagin, Dellafiore, Coppolaro, Acosty, D’ Urso (20’st Corvia), Mariga, De Vitis (14’st Bandinelli), Di Matteo, Scaglia, Paponi (35’st Boakye). A disp.: Tonti, Garcia Tena, Nelson, Rocca, Rolando, Amadio. All.: Vivarini.

Pisa: Ujkani, Golubovic, Lisuzzo, Crescenzi (dal 1’st Cani), Longhi, Sanseverino, Lazzari (dal 27’st Peralta), Verna, Del Fabro, Mannini (dal 41’st Avogadri), Varela. A disp.: Giacobbe, Cardelli, Montella, Di Tacchio, Gatto, Fautario. All.: Gattuso.

Marcatori: 8′ Paponi (LT), 17’st Mannini (PI)

Arbitro: Sacchi di Macerata. Assistenti: Muto di Torre Annunziata (NA) e Chiocchi di Foligno (PG). Quarto uomo: Fourneau di Roma.

Ammoniti: Golubovic (PI), Acosty (LT), Crescenzi (PI), Sanseverino (PI), Bandinelli (LT); Cani (PI), Pinsoglio (LT), Bruscagin (LT)

Espulso al 46’st l’ allenatore del Pisa Gattuso per proteste.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti