Cotral, corse sospese: protesta anche il sindaco di Sermoneta

132

Appresa la decisione di Cotral di sospendere le corse Latina – Monticchio delle ore 14:15, Latina –  Sermoneta delle 14:20, Sermoneta – Latina delle 15:10 a far data da oggi, 24 ottobre, il Sindaco di Sermoneta Claudio Damiano ha inviato una dura nota al Presidente Cotral e al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti stigmatizzando tale decisione e chiedendo un dietrofront. “Una scelta incomprensibile, pubblicata sul sito Cotral solo venerdì 21 ottobre – si legge nella nota – e che mina fortemente il diritto allo studio di tutti coloro che utilizzano dette corse per tornare dalle scuole di Latina a casa a Sermoneta. Incomprensibile a maggior ragione per il fatto che nelle precedenti comunicazioni intercorse tra questo Ente e Cotral, nel rispondere alla richiesta di potenziamento della mobilità veniva risposto che Cotral stava provvedendo ad assumere nuovi autisti e ad acquistare ulteriori autobus”.
“La decisione di sospendere (ci fa piacere che non sia stata usata la parola “sopprimere”, ma di certo non è una cosa che ci lascia tranquilli) corse fondamentali per la popolazione studentesca di Sermoneta, senza peraltro un confronto né con l’Amministrazione Comunale e né tanto meno con le sigle sindacali, ci porta a considerare Cotral un ente più impegnato a chiudere il bilancio in attivo che non a garantire un servizio pubblico. Il confronto con le Istituzioni preposte sarebbe stato fondamentale per trovare alternative condivise e soluzioni che potessero venire incontro alle necessità dei nostri studenti”, si legge ancora. “Sospendere corse il venerdì per il lunedì significa creare disagio a ragazzi che non hanno avuto modo di organizzarsi per tempo”. Il Sindaco chiede formalmente spiegazioni in merito alla sospensione delle corse ed il ripristino di tali tragitti per non minare il diritto allo studio di centinaia di studenti. L’Amministrazione sosterrà ogni iniziativa sindacale avviata dal sindacato Faisa-Cisal con cui è in costante contatto.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti