Cimitero di Latina, ultima chiamata della Ipogeo per la sanatoria delle sepolture

230

E’ di oggi un avviso pubblico della società Ipogeo Latina srl, che gestisce il cimitero del capoluogo pontino, con il quale “invita” i cittadini a regolarizzare le assegnazioni di sepoltura dei propri cari estinti sprovviste di contratto. Diversamente le stesse, trascorsi 12 mesi a partire dalla data odierna, saranno ritenute illegittime e oggetto di avvio delle “procedure previste dalle normative vigenti, ivi compresa la decadenza”. Dunque, alla vigilia della commemorazione dei defunti, il gestore del cimitero di Latina ricorda ai visitatori del camposanto che molti dei loro parenti riposano sine titulo: “Per quasi tutte le assegnazioni di sepoltura – si legge nell’avviso – anteriori all’11 maggio 2009 non sono stati emessi dall’amministrazione comunale i formali contratti di concessione”. E ancora: “E’ necessario, come previsto e imposto, dal regolamento cimiteriale, regolarizzare tutte le posizioni ad oggi non conformi, sia quelle per le quali è scaduto il periodo d’uso che per quelle ancora in corso”. La società invita tutti coloro che sono titolari o aventi diritto (perché subentrati agli originali titolari deceduti) di un’assegnazione di sepoltura da regolarizzare a recarsi entro un anno presso l’ufficio concessione loculi del cimitero urbano, dal lunedì al venerdì (esclusi i festivi), dalle 9 alle 12, per espletare tutti gli adempimenti amministrativi previsti dal regolamento.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti