Latina, lezione di etica e legalità per gli studenti del San Benedetto

129

Tre giorni di formazione sui temi dell’etica e della legalità nei modelli organizzativi di società ed aziende hanno coinvolto nei giorni scorsi gli studenti del penultimo anno dell’indirizzo tecnico chimico dell’istituto San Benedetto di Borgo Piave a Latina. Il progetto, che rappresenta una novità per la provincia di Latina, sarà esteso nei prossimi mesi anche alle altre scuole superiori del territorio.

Alternanza scuola lavoro

Il corso, organizzato dalle docenti Cristiana Angiello, Laura Cogrossi e Giovanna Mancini, rientra nelle attività programmate per l’Alternanza scuola lavoro delle classi quarte indirizzi Chimico ed Alberghiero. La proposta di formazione realizzata da Simona Trabucco, manager in diverse multinazionali e consulente per l’etica, la legalità e l’organizzazione aziendale, ha l’obiettivo di far sperimentare agli studenti delle scuole superiori i cambiamenti che si sono avuti nelle imprese e nell’economia internazionale, con l’obiettivo di portare nel mondo degli affari la cultura della legalità̀ e la lotta alla corruzione.

Il programma

Si è trattato di uno snodo interdisciplinare – spiegano gli organizzatori – che ha toccato fondamenti di filosofia, storia, educazione civica, diritto, economia, management e gestione aziendale. Attraverso l’analisi dei presupposti etici e, soprattutto, delle modalità operative attraverso le quali il nuovo mondo del lavoro si sforza di perseguire obiettivi volti al bene comune, e non più solo all’interesse privato degli azionisti, gli studenti del San Benedetto hanno potuto sperimentare, attraverso lezioni improntate all’interattività, i valori dell’onestà, della giustizia e della correttezza, prendendo coscienza di come il rispetto delle regole economiche sia essenziale per la prevenzione dell’illegalità.

Le finalità

Obiettivo finale dell’attività è stato quello di indicare alle ragazze ed ai ragazzi in aula atteggiamenti sociali positivi – proseguono i promotori del corso – funzionali all’organizzazione civile della società̀, oltre che dell’ambiente di lavoro, per favorire lo sviluppo di un’autonomia di giudizio e di uno spirito critico, strumenti indispensabili per essere consapevoli dei propri comportamenti ed arginare i fenomeni negativi.

La formazione integrale della persona

“Etica e legalità – ha commentato la Trabucco a conclusione dell’esperienza – sembrano materie molto complesse, ma nei tre giorni di attività sono state oggetto di esempi pratici e casi reali che hanno suscitato dibattito all’interno dell’aula. Nell’attuale momento storico, in cui la società è sempre più complessa e contraddittoria, l’educazione all’etica ed alla legalità rappresenta uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona”.

L’orientamento

Il corso, inoltre, ha permesso anche l’orientamento dell’esperienza attraverso la presentazione agli studenti di alcune delle nuove professioni richieste dal mercato del lavoro, con esempi concreti del ruolo che svolgono nella Pubblica amministrazione, nelle aziende e nelle banche, illustrando anche i percorsi formativi da intraprendere per ognuna delle professionalità indicate.

Un momento del corso
Un momento del corso

LE VOSTRE OPINIONI

commenti