Sabaudia, l’Artiglieria Controaerei ricorda i suoi caduti

254

Si è svolta oggi in alcuni dei luoghi più significativi della città di Sabaudia, una commemorazione voluta dal Comando Artiglieria Controaerei dell’Esercito e dall’Amministrazione del comune pontino per ricordare i caduti.

Alla ricorrenza hanno preso parte le Associazioni Combattentistiche del territorio, la Polizia Municipale e alcune scolaresche di Sabaudia.

Il Sub Commissario Prefettizio Edoardo Sottile assieme al Vice Comandante l’Artiglieria Controaerei, Generale di Brigata Antonello Zanitti, sulle note del “Silenzio Militare” suonato dalla Banda dell’Artiglieria Controaerei, hanno assistito alla deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti.

Dopo un momento di intimo raccoglimento, il corteo ha percorso in silenzio i pochi metri che separano il monumento dal “Bollettino della Vittoria”, una targa eretta su una delle facciate del palazzo comunale dal forte valore simbolico che riporta impresso nella pietra le parole con cui il generale Armando Diaz, Comandante Supremo del Regio Esercito, il 4 novembre 1918, annunciò la vittoria dell’Italia e la disfatta nemica nella prima guerra mondiale. La cerimonia è poi proseguita con la Messa di Suffragio in memoria dei Caduti dell’Artiglieria Controaerei, celebrata nella Chiesa della Santissima Annunziata a Sabaudia.

Al termine della celebrazione, il Generale Zanitti si è recato presso il cimitero comunale dove riposano alcuni caduti della specialità per porgere il suo personale cordoglio e quello della Controaerei tutta.

gen-zanittivicecommissario

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti