Latina, bolli e francobolli per la tesoreria: in tre mesi 3.500 euro a carico del Comune

134

A proposito di spese: in tre mesi 3.468,97 euro di spese postali e bolli. Le ha effettuate, tra l’11 luglio 2016 e l’11 ottobre 2016, la banca che svolge il servizio di tesoreria per il Comune di Latina attualmente in proroga da giugno fino al 31 dicembre prossimo per 18.300 euro, spese postali e bolli evidentemente esclusi. La gestione del servizio comporta per il tesoriere affidatario il sostenimento di costi di gestione relativi a spese postali e bolli per conto dell’Ente appaltante. Quindi sarà il Comune a pagare. Con atto dirigenziale è stato individuato il capitolo di bilancio a cui imputare la somma richiesta.

Del servizio di tesoreria se ne è parlato ieri in Consiglio comunale, in occasione dell’approvazione del Dup, durante il quale a più riprese il sindaco e l’assessore alle finanze Giulio Capirci hanno sottolineato la necessità e la difficoltà di reperire risorse. A proposito della Tesoreria è stato sottolineato il fatto che il bando per l’assegnazione della nuova gestione è andato deserto e che le banche non avrebbero trovato conveniente partecipare alla gara e che l’attuale gestore non avrebbe mostrato alcun interesse a riproporsi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti