Latina, cavalli sequestrati al clan Di Silvio: il Comune acquista mangime e fieno

245

Il Comune di Latina sta provvedendo al fabbisogno alimentare dei nove cavalli sequestrati alla famiglia rom Di Silvio il 21 settembre scorso, tra via Copenaghen e in via Gran Sasso D’Italia, su terreni di proprietà dell’ente. Gli animali, subito dopo il blitz della Polizia di Stato a cui hanno partecipato anche la Polizia Locale, Vigili del Fuoco, Forestale e Asl Veterinaria e che ha consentito al Comune di tornare in possesso delle aree sottratte alla comunità, sono stati momentaneamente affidati al Corpo Forestale dello Stato. Il Comune, nelle more di una collocazione definitiva degli equini e nell’attesa di addebitare le spese ai proprietari, sostiene il loro mantenimento. Il responsabile del servizio comunale Patrimonio e demanio, con propria determinazione, ha infatti stabilito di acquistare a carico dell’ente di piazza del Popolo 15 sacchi di mangime per una spesa di 247,50 euro e  20 rotoli di fieno per un totale di 1.258,40 euro. I fornitori sono tenuti alla consegna presso le strutture del Corpo Forestale dello Stato ospitanti i cavalli.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti