San Felice Circeo, ritrovata una lastra templare durante gli scavi in piazza Dante

820

E’ emersa nel corso dei lavori di rifacimento della pavimentazione del centro storico, in piazza Dante a San Felice Circeo, una lastra di marmo pregiato di forma quadrata, di circa 33 centimetri di lato e di spessore consistente, che secondo l’appassionato di storia locale Carlo Gallone, curatore del sito circei.it, potrebbe risalire al XII secolo e in origine potrebbe essere stata incastonata su un edificio residenziale. Ne dà notizia Franco Domeichelli, delegato del sindaco ai beni storico-archeologici.

“La scoperta – spiega Domenichelli – ha coinciso con la rimozione del vecchio selciato che ha permesso di riportare alla luce i vecchi cunicoli delle fognature realizzati in malta e mattoni. Nella mattinata di oggi gli operai del comune hanno provveduto, con la necessaria attenzione, alla rimozione della lastra templare, per accertarne eventuali caratteristiche di interesse storico. La lastra costituiva l’elemento di chiusura di un recente pozzetto fognario, cui era cementata, realizzato probabilmente da privati. La ripulitura del marmo ha permesso di scoprire, al centro, una nicchia rettangolare contenente incisa una evidente croce templare. A pochi metri di distanza, infatti, sorgono la Torre dei Templari e il Convento dei Cavalieri del Tempio”.

Il futuro museo

Si tratta di un ulteriore elemento –  precisa l’amministrazione comunale – che conferma la millenaria storia del Circeo, cui l’amministrazione intende rivolgere la massima cura e attenzione. La lastra templare sarà a breve esposta nella Porta del Parco, che già ospita la Testa di Circe e numerosi reperti storico archeologici, nell’imminenza della nascita di un vero e proprio museo, cui si sta lavorando da tempo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti