Formia, “Teatro libera tutti”! La stagione teatrale del Bertolt Brecht

236

Dal 27 Novembre al via “Teatro Libera Tutti”, la stagione 2016/2017 AL Teatro Bertolt Brecht promossa dal collettivo formiano all’interno del progetto “Officine Culturali” della Regione Lazio e del riconoscimento del Ministero per i beni e le attività culturali.

“A Formia dal 1990 c’è un teatro che non ha mai smesso di essere aperto, che ha ospitato artisti nazionali, internazionali e del territorio, che da sempre è polmone e piccolo faro culturale anche quando intorno c’è stato il deserto o la tempesta”, racconta il direttore artistico Maurizio Stammati.

E continua: “AL teatro Bertolt e Brecht, che c’è sempre stato e che ci auguriamo sempre ci sarà, ricomincia una nuova piccola stagione di grande qualità. Il modo migliore per lanciare un segnale alle giovani generazioni e a chi ci governa è riempirlo di sorrisi, di applausi e di emozioni”.

Quattro, infatti, gli appuntamenti da Novembre a Marzo: l’omaggio a Pirandello del Teatro popolare d’arte toscano con “Pupi siamo” per la regia di Gianfranco Pedullà e l’interpretazione di Gianfranco Quero e Marco Natalucci, la tradizione con “Incanto napoletano” di Pierluigi Tortora, il classico di Melville “Moby Dick” con Maurizio Stammati per la regia di Antonello Antonante, la nuova produzione della compagnia “Imprevisti e probabilità” per la regia di Raffaele Furno e testo di Soledad Agresti “Il frutto”.

Alle 20.30 ci si ritrova tutti nella storica sala del Teatro Bertolt Brecht, con le sedie nere, i suoi 70 posti, la panchina rossa ed il parquet, si spengono le luci, il piccolo spazio sembra estraniarsi dal tempo e dallo spazio. Ed è subito magia.

Info: www.teatrobertoltbrecht.it. Ingresso singolo spettacolo 10 euro (per chi sarà presente ai tre primi spettacoli l’ingresso al quarto sarà di 5 euro invece di 10). Prenotazione consigliata a tbbcomunicazione@gmail.com – 327 3587181.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti