Latina, riapre il teatro D’Annunzio. Coletta: la città riparte dalla cultura

204

Il teatro D’Annunzio di Latina può riaprire i battenti già a partire da domani, dopo circa un anno dalla chiusura imposta dal commissario Barbato per le condizioni di inagibilità riscontrate nell’edificio. E’ arrivato questa mattina il via libera della commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo riunita al Palacultura per esprimersi sull’agibilità della struttura e sulle condizioni di sicurezza necessarie per riaprire al pubblico.

Alla seduta, presieduta dal Sindaco Damiano Coletta, hanno partecipato il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, il Capitano dei Vigili Urbani, i dirigenti dei Servizi comunali competenti per la materia, i periti che hanno seguito i lavori di manutenzione straordinaria, il Presidente della Commissione Cultura Fabio D’Achille e l’Assessore ai Lavori Pubblici Gianfranco Buttarelli.

“Un segnale di ripartenza”

“In un momento particolarmente delicato per Latina e per l’Amministrazione – sottolinea il Sindaco Coletta – la riapertura del teatro acquista teatro-sindacovalenza simbolica, dimostra la capacità e la volontà di questa città di ripartire e sono particolarmente contento che si riparta proprio dal luogo della cultura. Era importante avere una risposta oggi per non compromettere la stagione di rappresentazioni, musica e danza, per questo ringrazio la Commissione e gli uffici tecnici che hanno assolto tutti gli adempimenti necessari alla ripresa delle attività del D’Annunzio. Ora procederemo per restituire al più presto alla comunità anche il teatro Cafaro”.

Il prossimo step

Il problema della sicurezza e dell’agibilità per il teatro D’Annunzio non è completamente risolto – come spiega l’amministrazione comunale – l’autorizzazione alla riapertura del teatro infatti è limitata al prossimo 15 luglio, data dopo la quale si procederà con il completamento dei lavori che riguarderanno il nuovo impianto antincendio e includeranno altri piccoli interventi di adeguamento.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti