Caos Latina Calcio, parlano i tifosi della Curva: “Maietta faccia un passo indietro!”

217

Tutta colpa del Latina Calcio! Sembra questo lo slogan delle operazioni “Olimpia” e “Starter”, abbattutesi sul patron Pasquale Maietta e sul sodalizio di piazzale Prampolini. Ad oggi non si conoscono e non possono conoscersi le conseguenze che avrà sul club il terremoto innescato dagli arresti di ex amministratori, imprenditori e funzionari e dalla misura cautelare in stand by alla Camera per il deputato pontino. Al momento Lega e Figc si stanno limitando a “monitorare” la situazione, mentre il copresidente Antonio Aprile lancia messaggi rassicuranti ribadendo a gran voce che lui non mollerà. In questi giorni di clamore, sorpresa e indignazione esistono però dei protagonisti ignorati da tutti: i tifosi, quelli veri, da sempre legati ai colori che rappresentano la città e che in tempi non sospetti attiravano al Francioni migliaia di improvvisati appassionati di calcio nerazzurro.  Una presa di posizione del direttivo della Curva Nord è stata resa nota attraverso i social e condivisa da buona parte degli altri gruppi organizzati: hanno chiesto a Pasquale Maietta “un passo indietro” e allo stesso tempo si sono concentrati sulla squadra, invitato tutti ad incitarla questa sera, nel cortile del Park Hotel, alla vigilia della sfida con la Salernitana.

LA NOTA

Dopo le note vicissitudini che stanno colpendo la nostra città e di conseguenza il Latina Calcio, ci sembra doveroso chiarire la nostra posizione. Partendo dal presupposto che ringraziamo chi ci ha portato nel calcio che conta, (non dimenticheremo mai le umiliazioni nei campi di terra e negli anni di anonimato) non possiamo rimanere indifferenti davanti a tutto ciò. Secondo noi sarebbe sacrosanto un passo indietro da parte del presidente Maietta per salvaguardare la nostra squadra, soprattutto non tolleriamo più che le sue questioni personali vadano a danneggiare la nostra società. Il Latina Calcio è patrimonio della gente che lo ama e in quanto tale deve stare al di fuori da questi interessi. La linea che manterremo sarà di assoluta contestazione verso chi ci ha messo in questa situazione, ma contemporaneamente sosterremo la nostra squadra che sta onorando la maglia mantenendo l’obbiettivo della salvezza. Per questo, invitiamo tutta la tifoseria a recarsi domani sera (venerdì 18) alle 21 presso il Park Hotel per far sentire tutto il nostro sostegno alla squadra, ma soprattutto a gremire il Francioni nella prossima partita casalinga.

ANCHE IN MEZZO AI GUAI… 
NON TI LASCEREMO MAI!

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti