Intervista col creativo! La dolcezza infinita di Donatella

95

Eccomi pronta a raccontarvi una nuova storia : spunti di vita quotidiana e di creatività che certo non vi lasceranno indifferenti.

Donatella l’ho incontrata girovagando sul web , come spesso faccio quando sono in cerca di ispirazione .

dona
donatella ferrando

Sono rimasta colpita dalla sua forza ben mimetizzata da una dolcezza che lascia senza parole .

La sua semplicità e la sua passione per l’hand made , ne hanno fatto subito una candidata ideale per le mie interviste .

Ed ora ve la presento .

D. ciao Donatella e benvenuta! Sono rimasta conquistata dal tuo sorriso : dai subito l’impressione di essere una persona solare e positiva capace di affrontare la vita con coraggio. Ci racconti un po’ di te ? 


Ciao Clelia.. mi ha fatto molto piacere ricevere il tuo invito ed eccomi qui a raccontare un po di me…

Ho 52 anni, vivo in provincia di Savona, vicino al mare.

Sono mamma di quattro figli oramai grandi e purtroppo tre anni fa è mancato mio marito… con coraggio e forza     sono andata avanti grazie ai miei ragazzi, alle poche care amiche che mi sono state vicino e, non per ultimo, anche   alla creatività e alla fantasia che ho…. 

Io penso che la creatività sia una dote innata perchè fin da piccola pasticciavo con carta e colori prima, con stoffe e fili poi… my-hearts

il primo ricordo  che ho è proprio una bambolina di cartoncino : mi divertivo a realizzare gli abitini in carta per lei.. e poi ho continuato con i vestitini in stoffa (la mia nonna mi aveva dato un fazzolettone) per le bambole..

D. Quanto è importante per te essere creativa?

Essere creativi è essenziale! 

Quando realizzi degli oggetti o quando devi affrontare piccoli e grandi problemi usando la tua creatività o la tua immaginazione o la tua fantasia stai bene: ti senti realizzato e hai anche l’opportunità di essere apprezzato. Utilizzando le tue capacità ti senti soddisfatto…

Mi capita spesso di osservare un oggetto e comincio ad immaginare, a progettare…. l’idea abbozzata viene elaborata prima in mente e poi si passa… all’azione!

E’ nato così il mio orsetto dagli occhi azzurri, ad esempio: quel pezzo di spugna mi aveva ispirato!

Molti miei handmade sono nati così…

 un-orsetto-dagli-occhi-azzurri

un-orsetto-dagli-occhi-azzurri-seduto
l’orsetto dagli occhi azzurr

D. Come creativa sei poliedrica. Quali sono le tecniche che prediligi ?

Ho diverse passioni, effettivamente….

Adoro il cucito creativo: le stoffe colorate, le cotonine americane ma anche  la juta o la spugna 

“cucicchiando” (come sempre dico io)  oggetti utili per la casa, accessori per la persona: borse, pochette, pupazzeria ed altro….

Mi piace dipingere (in particolar modo con la tecnica del country painting)  con soggetti molto dolci su legno ma anche su stoffa…

Mi diverte anche lavorare ai ferri, all’uncinetto e non ultimo ricamare… Adoro il punto croce: sembra di dipingere con ago e filo….

porta-tutto
porta tutto

Mi piace, inoltre, abbinare le varie tecniche: cucito e punto croce, country painting e cucito creativo…..

D. Ogni tua creazione è un tuffo nel romanticismo: si assapora aria di altri tempi . Come nasce in te l’ispirazione?

Al giorno d’oggi siamo sempre di corsa e spesso non ci fermiamo ad osservare..

Ma se rallenti puoi cogliere la bellezza di un tramonto, i colori della natura e delle stagioni…

Anche un piccolo oggetto… o un profumo….

a volte anche un ricordo nostalgico mi può ispirare…scatola-te telaietto

D. Quali sono i tuoi colori preferiti e perché ? Credi nella cromoterapia , pensi che un colore possa influenzarti in modo positivo più di un altro?

Il mio colore preferito è il verde salvia e mi piacciono i colori pastello e quelli naturali.. 

torniamo nuovamente alla natura: i colori delle foglie autunnali, ad esempio mi piacciono molto e mi rilassano.

Ma spesso uso tutti i colori dell’arcobaleno quando realizzo le mie creazioni… Colori caldi, colori freddi… 

Dipende per chi è la creazione. Sicuramente i colori hanno effetto anche sull’umore delle persone

Se devo preparare un porta giochi, ad esempio, sceglierò una stoffa coloratissima per far stupire il bimbo che lo utilizzerà..portagiochi

D.Ogni creativo con i suoi lavori racconta un po’ di sé :cosa ci dicono di Donatella le tue creazioni ?

Gli oggetti fatti a mano sono unici e nei miei lavori ci metto il cuore. Sempre. 

Ci metto molta cura e attenzione sperando che chi riceve la mia creazione sia felice. 

Cerco di trasmettere la mia sensibilità, dolcezza e gioia…

 borsa-fasciatoio cardinal-dipinto

D. C’è un pensiero del primo mattino che non ti abbandona mai e ti da la carica per tutto il giorno?

Il mio pensiero positivo appena sveglia….. bhe… è il mio nipotino… 

Da quasi un anno e mezzo sono nonna di un bellissimo bimbo che  riempie le mie giornate… 

Ed è bellissimo creare per lui.. Ho già in mente un gioco speciale per il suo prossimo compleanno

i pupazzi di Donatella
i pupazzi di Donatella

D. Quale è la tua stagione preferita?

La mia stagione preferita è l’autunno…. mi piacciono i colori dell’autunno, i profumi ed i sapori (buonissime le caldarroste, i funghi e le zucche!)

portatorta
porta torta
cucscini
cuscini biscotto

Dopo questa lunga estate torrida non vedevo l’ora di stare a casa al calduccio cucendo o ricamando bevendo una calda tazza di the…

D. Sta per arrivare Natale : sul tuo blog già se ne respira un po’ l’aria . E’ la mia festività preferita .E’ così anche per te?

Se fosse per me…. sarebbe Natale tutto l’anno! 

Sì… anche per me è la Festa più bella dell’anno!…. 

Adoro i preparativi e mi piace realizzare anche i regali handmade per le amiche… 

Mi prometto sempre di iniziare presto a mettermi a fare i lavori natalizi ma non ci riesco mai e gli ultimi giorni sono frenetici… ma belli lo stesso.

Quando i miei figli erano piccoli la mattina del 25 aprivamo  i regali tutti insieme… 

le cose sono cambiate… sono diverse… ma la magia del Natale è ancora nell’aria….

copripanettone
copri panettone
copri panettone
copri panettone

D. Cosa non cambieresti mai della tua vita e cosa vorresti accadesse nel prossimo futuro.

Sarò scontata…. ma non cambierei mai .i miei figli… Con la loro personalità, con tutti i loro pregi ed i loro difetti  non li cambierei mai nella mia vita.

Sono parte di me e nelle avversità combattiamo insieme e grazie a loro riesco a superare le difficoltà.

Per il futuro invece … mi piacerebbe che ci fossero più rispetto, onestà e serenità per tutti…

copriforno
copriforno
cucito e punto croce
cucito e punto croce
porta cucito
porta cucito

Ma quanto sono belle le creazioni di Donatella ? io le adoro .

E lei è stata tanto carina da regalarci anche un bellissimo tutorial per realizzare il suo stupendo:

 gufo porta forbici 

gufo portaforbici
gufo porta forbici

Materiali:

materiali per il gufo
materiali per il gufo

– 2 pezzi di stoffa fantasia per il corpo e per le ali del gufo

– imbottitura a falda per le ali (o mollettone)

– imbottitura a fiocchi per il corpo (non si trova in foto)

– un pezzetto di panno bianco per occhi

– due bottoni neri

– per le zampine ho usato due cuoricini di legno

(ma potrebbero andare bene anche due mezze sfere di

legno o due grossi bottoni o quello che vi suggerisce la

fantasia)


– filo, ago, forbice e filo moulinè



Cartamodello:

cartamodello-gufo

Siamo pronti? Si parte!!!


Prima di tutto tagliamo la stoffa.


Posizionate il cartamodello del corpo del gufo su un pezzetto di

stoffa doppiato (diritto contro diritto) e contornatelo usando la

frixion (la penna cancellabile che scompare con il calore.. stirandoci

sopra) e spillate

gufo-disegno-1gufo-disegno

Fate la stessa cosa con le ali: prima con una stoffa fantasia,


poi con l’altra e poi anche con l’imbottitura a falda (in totale 6)


Preparate anche la taschina.


Questa volta piegate la stoffa rovescio contro rovescio,


piegate il cartamodello del corpo del gufo seguendo la linea tratteggiata,


appoggiatelo sulla stoffa e ritagliate

ali-gufo

disegnate anche due cerchi sul panno bianco per gli occhi e tagliateli.


Ritagliate tutte le parti lasciando circa mezzo centimetro dal


contorno.

 

parti-gufo

E ora si comincia a…. cucicchiare!

Partiamo dalle ali

ali

appoggiamo sul piano una sagoma di imbottitura, poi una di stoffa fantasia (nel mio caso quella bianca a pois rosa e marrone) e sopra l’altra stoffa fantasia (nel mio caso il nocciola a pois bianchi) a rovescio (diritto contro diritto)

posizione-ali

(nella foto ho spostato leggermente le varie parti per farvi notare la disposizione delle sagome)


Spillate le varie parti e cominciate la cucitura a mano sul contorno (la parte esterna dell’ala) e poi passate all’altra ala 

spilli-alicuci-ali

Rigirate poi la stoffa ed ecco pronte le ali

ali-pronte

Ora passiamo al corpo del gufo.


Prendiamo una parte della sagoma e posizionate gli occhi, il becco (ritagliato dal pezzetto di panno marroncino, nel mio caso) e la taschina (controllare le varie posizioni guardando il cartamodello) e spillarecorpo-gufo

Fissiamo gli occhi cucendoli a punto festone

occhi-gufoocchi-gufo-1

Cucite il becco a punto filza

becco-gufobecco-gufo-1

e poi cucite i bottoni per creare gli occhi

occhi-gufo-2

Ora passiamo alla taschina.


Girate la stoffa e ritagliate la stoffa in eccesso se necessario

taschina

Con la frixion segnamo dove dovremo fare le cuciture (1,5 cm dal centro verso sinistra e verso destra ) e cuciamo taschina-1taschina-2taschina-3

Ci siamo quasi….


Ora dobbiamo assemblare il corpo del gufo.


Appoggiate sul piano la sagoma con gli occhi, il becco e la tasca verso di voi.


Sopra appoggiate le ali con la fantasia nocciola e pois bianchi verso di voi (nel mio caso voglio

che rimanga all’interno la stoffa bianca a pois rosa e marroni).

Spillare. 

cucire-corpo-gufo

Sopra appoggiate ancora la sagoma del corpo con il rovescio verso di voi e spillare tutto

cucire-corpo-gufo-1

Ora cuciamo tutto il contorno lasciando in fondo l’apertura per imbottire il gufo e ritagliate la stoffa in eccesso.

cucire-gufocucire-gufo-1 Rigirate la stoffa… ed eccolo qui il nostro gufetto!!

gufo

Ora imbottiamo

imbottire-gufo

e chiudiamo la cucitura con punti nascosti 

Abbiamo quasi finito…. Mancano solo le zampine e la chiusura.

cuci-gufo

Per le zampine ho usato due cuoricini di legno e li ho incollati al gufo con la colla a caldozampe-gufozampe-gufo-1

Ho cucito i bottoncini sulle ali e ho annodato l’elastico di spugnaali-bottone elastico

…..et voilà!!!!


Il gufetto è pronto per fare il suo lavoro……


Portare le forbici!

gufo-finito

Mi sono divertita a realizzare questo gufetto cucendolo a mano, ma logicamente potrete cucirlo anche con la macchina da cucire..


Spero che il mio tutorial vi possa essere utile.


Non mi resta che aggiungere….


Buon lavoro e buon divertimento!!!

Dona


il mio piccolo mondo creativo

Ed eccoci giunti alla fine anche di questo nuovo appuntamento con Intervista col creativo !

Spero che conoscere Donatella vi abbia emozionati tanto quanto a me : se vorrete seguirla sul suo blog troverete tutti i suoi contatti.

Io vi lascio augurandovi un buon inizio di settimana e vi abbraccio tutti dandovi appuntamento alla prossima intervista .

Ricordate che potrete leggerla anche sul mio blog

baci

Clelia

LE VOSTRE OPINIONI

commenti