Servizio Idrico, Acea al posto di Idrolatina per 22 milioni di euro. Acqualatina, nuovo partner per i Comuni

227

Il 49% delle quote di Acqualatina passano ad Acea: operazione conclusa con l’acquisto del 100% di Idrolatina. La notizia della fase conclusiva dell’affare era stata annunciata nei giorni scorsi dai vertici di Acea ed oggi la conferma apparsa sul sito istituzionale della società.

Acea: sottoscritti i contratti per l’acquisizione di Idrolatina e di Severn Trent Italia

  • del 100% di Idrolatina che a sua volta detiene il 49% di Acqualatina; Acea acquisisce inoltre la partecipazione diretta del 19,2% di GEAL, entrambe dal Gruppo Veolia
  • del 100% di Severn Trent Italia, che a sua volta detiene una partecipazione del 64% di Umbriadue Servizi Idrici e dell’80% di Iseco, dal Gruppo Severn Trent Plc

Nell’ambito della strategia di crescita del Gruppo Acea che prevede, tra l’altro, il consolidamento della presenza della Società nel settore idrico, Acea comunica di aver sottoscritto i contratti preliminari – non inclusi nei target del Piano Industriale 2016-2020 ma che rientrano tra le iniziative già individuate – aventi per oggetto l’acquisizione:

  • dal Gruppo Veolia, del 100% di Idrolatina, che a sua volta detiene una partecipazione del 49% di Acqualatina al prezzo di 22 milioni di Euro. Il restante 51% del Capitale Sociale di Acqualatina è detenuto dai Comuni dell’ATO4-Lazio Meridionale;
  • dal Gruppo Veolia, del 19,2% di Gestione Esercizio Acquedotti Lucchesi – GEAL ad un prezzo pari a 2 milioni di Euro. Si evidenzia che Acea detiene già il 28,8% di GEAL attraverso Crea SpA, conseguentemente la partecipazione in GEAL aumenta al 48%;
  • dal Gruppo Severn Trent Plc, del 100% di Severn Trent Italia e, indirettamente, delle partecipazioni del 64% in Umbriadue Servizi Idrici e dell’80% in Iseco. Il prezzo di acquisto è pari a 0,4 milioni di Euro. Acea già possiede una quota del 34% di Umbriadue Servizi Idrici tramite Crea Gestioni Srl, conseguentemente la partecipazione in Umbriadue salirà al 98%.Il closing delle operazioni sopra menzionate è soggetto a condizioni sospensive usuali per simili iniziative.

    Acqualatina è il gestore del Servizio Idrico Integrato dell’ATO4 – Lazio Meridionale. La Società serve 35 Comuni per un bacino di circa 270.000 utenti, la concessione ha scadenza nel 2032. Di seguito alcuni dati tecnici di Acqualatina: n. depuratori 64; lunghezza della rete di acqua potabile 3.500 km; acqua prodotta 120 mln mc/annui; acque reflue trattate 70 mln mc/annui.

    GEAL è il soggetto gestore del Servizio Idrico Integrato nel territorio comunale di Lucca, dove Acea già detiene una partecipazione del 28,8% attraverso Crea. Dati tecnici di GEAL: utenti oltre 40.000; lunghezza rete acquedotto 600 km; lunghezza rete fognaria 200 km; n. 1 impianto di depurazione.

    Severn Trent Italia progetta, costruisce e gestisce impianti per la depurazione delle acque reflue, sia in campo civile che industriale e impianti per la potabilizzazione delle acque superficiali e delle acque sotterranee.

    Umbriadue Servizi Idrici opera nella gestione del servizio idrico integrato nell’ATI 4 Umbria, che comprende 32 Comuni e circa 230.000 abitanti. 

    Iseco si occupa, tra l’altro, della gestione e manutenzione degli impianti di depurazione. La Società progetta e realizza impianti per il trattamento delle acque reflue, potabili, industriali e dei fanghi. Esegue, inoltre, la raccolta, il trasporto e lo smaltimento di rifiuti urbani e speciali.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti