Comune di Pontinia e Provincia di Latina premiati in Canada. Solidarietà in dollari per i terremotati

234

Il Comune di Pontinia e la Provincia di Latina, nei giorni scorsi, hanno ricevuto in Canada il prestigioso premio di Città e Provincia Laziale dell’anno organizzato dalla comunità Laziale italocanadese dell’Ontario.

La delegazione che è volata oltreoceano, a proprie spese, il 15 novembre scorso era composta dal sindaco di Pontinia Carlo Medici, delegato anche per la Provincia di Latina, dall’assessore ai servizi sociali Beatrice Milani, dal delegato alle politiche agricole e turismo Stefano Boschetto, dal referente alla gestione della sicurezza del territorio Alessandro Galandrini, dal consigliere comunale Simone Coco, dal direttore del complesso museale Map Alessandro Cocchieri e dal coordinatore dell’evento Domenico Coco.

La visita, che si è conclusa il 21 novembre, è stata occasione per intessere rapporti istituzionali oltreoceano unitamente allo scambio di contatti al fine di instaurare, con aziende in loco, rapporti commerciali per le eccellenze pontine in campo agro alimentare in coordinamento con l’attività svolta dal consolato Italiano rappresentato dal Console Giuseppe Pastorelli. Nel giorno del Gran Gala, il 18 novembre, e nei giorni precedenti il ritiro del premio, sono stati raccolti dai nostri connazionali residenti in Canada oltre 450.000 dollari canadesi per le città colpite dal sisma dello scorso 24 agosto. La delegazione di Pontinia ha seguito un programma serrato di incontri istituzionali con imprenditori e amministratori italocanadesi tra cui il Ministro delle Politiche delle Immigrazioni del parlamento dell’Ontario Laura Albanese, il Ministro dei Trasporti del parlamento dell’Ontario Steve Del Duca, il sindaco della Città di Vaughan Maurizio Bevilacqua; il presidente della Camera di Commercio italiana dell’Ontario Corrado Paina e il Console Italiano nella Città di Toronto Giuseppe Pastorelli.

“Le peculiarità territoriali dell’Ontario, la forte economia agricola, il marketing territoriale, lo sviluppo del lavoro e l’immigrazione sono stati alcuni degli argomenti sui quali si è gettata la base per un futuro gemellaggio con la città di Vaughan (città che conta due terzi di popolazione italocanadese) e per immediati confronti e suggerimenti che possano favorire la nascita ed il potenziamento di assets del territorio pontino oltreoceano”, fa sapere l’amministrazione comunale di Pontinia. La delegazione ringrazia la “Lazio Federation of Ontario” per aver scelto Pontinia come Città laziale dell’anno e per aver accolto e portato nel vivo di una comunità numerosa e positivamente influente nelle politiche economiche e sociali in Ontario, una comunità unita ed oltremisura accogliete che rende orgoglio alle nostre origini, e gli imprenditori agro alimentari della provincia pontina e del comune di Pontinia che hanno voluto omaggiare la “Lazio Federation of Ontario” di prodotti che rappresentano il territorio, e che hanno contribuito, grazie ad un’asta organizzata in favore delle popolazioni colpite dal terremoto dello scorso agosto, di raggiungere la cifra ragguardevole di 150.000 dollari canadesi.

Hanno preso parte alla serata di gala organizzata per il trentunesimo anniversario della “Lazio Federation of Ontario” l’Onorevole Europarlamentare Lorenzo Cesa e il deputato del Parlamento Italiano Fucsia Nissoli. Le aziende che hanno contribuito inviando prodotti del territorio pontino sono state: per la Provincia di Latina: Azienda Vitivinicola Villa Gianna Vino Docg; Azienda Vitivinicola Casale del Giglio Vino Docg; Azienda agricola Cetrone Alfredo Olio di oliva Dop; per il Comune di Pontinia: le aziende casearie F.lli Francia, Alan Farm, Perseo.

“Il viaggio ci ha consentito di apprezzare la grande capacità imprenditoriale dei nostri connazionali da anni residenti nella regione dell’Ontario – ha dichiarato il sindaco Carlo Medici – e la altrettanto grande ospitalità manifestata nell’intensa settimana di incontri che ci ha visto partecipi. Un particolare ringraziamento è rivolto a tutti i componenti del ‘Lazio Federation of Ontario’ che si sono impegnati per la raccolta fondi rivolta alle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma. Infine intendiamo coinvolgere nel futuro prossimo i nostri produttori locali al fine di cogliere le occasioni che il mercato Canadese esprime dato il grande apprezzamento manifestato verso i prodotti offerti dai nostri imprenditori nella settimana di visita.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti