Latina, da spiagge attrezzate a stabilimenti balneari: si torna in Consiglio per fissare i nuovi indirizzi

152

E’ stato convocato per il prossimo 30 novembre alle 9.30 il Consiglio comunale di Latina. Tra i punti all’ordine del giorno risulta l’atto di indirizzo e coordinamento per la conversione delle concessioni demaniali marittime adibite a spiagge attrezzate nella tipologia di stabilimento balneare ai sensi dell’articolo 19 comma 1 del Regolamento regionale dell’12 agosto scorso. Si tratta dello stesso regolamento che disciplinava la destagionalizzazione dei lidi.

L’atto di indirizzo all’esame del Consiglio, in base al regolamento, deve essere approvato entro il 15 dicembre. Il passaggio risulta importante soprattutto in vista del nuovo Piano spiaggia, attualmente in fase di stallo per via della mancata valutazione ambientale strategica per la quale il Comune ha provveduto a conferire apposito incarico professionale. Alla luce del nuovo regolamento regionale, che rimodula le tipologie di utilizzazione delle aree demaniali marittime per finalità turistico-ricreative, la Regione ha invitato i Comuni a fornire entro il 15 dicembre 2016 il proprio indirizzo. Il regolamento abolisce di fatto le spiagge attrezzate.

Sono previsti soltanto stabilimenti balneari e spiagge libere con servizi, anche a titolo oneroso per le quali appunto sono previste concessioni fino a un massimo di 25 metri quadrati. Insomma, un Piano spiaggia da ridisegnare anche per il Comune di Latina che tuttavia non è riuscito a trovare una soluzione agevole per la destagionalizzazione delle attività della Marina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti